Frasi e proverbi in dialetto marchigiano su… l’animali!

 

Pronto a sorridere con le frasi, i detti e i proverbi della saggezza popolare marchigiana?

Ecco una simpatica raccolta delle frasi più belle e divertenti su … l’animali!

 

Me pari lu cinillu scotecatu?

Mi sembri il coniglio senza pelle e pelliccia (si dice alle persone magre).

 

Quissi è comme lu gattu e la gorbe.

Quei due sono come il gatto e la volpe (si dice delle persone furbe e un po’ imbroglione).

 

Non te fidà de lu ca’ che dorme. 

Non ti fidare del cane che dormre (si dice di persona taciturna).

 

Che pensavi che lajò ce stieno li somari ‘mpastorati co le sargicce?

Che pensavi che laggiù ci fossero gli asini impastoiati con le salsicce?

 

Campa cavallu miu che l’erba cresce!

Campa cavallo che l’erba cresce!

 

La gatta presciolosa fa li miscitti cechi!

La gatta frettolosa fa i micetti cechi (si dice come invita alla calma).

 

Troppi galli a cantà, non se fa mai jornu!

oppure

Quanno adè tandi galli a candà, non se fa mai jornu!

Troppi galli a cantare,non si fa mai giorno.

gallo copia

Pecora nera, pecora vianca, chj more more, chi camba camba.

Pecora nera, pecora vianca, chi muore muore chi vive vive.

 

Quanno lu gattu dorme, li surci valla!

Quando il gatto dorme i topi ballano.

 

Quanno lu gattu bbassa le recchie o vè la neve o l’acqua a secchie!

Quando il gatto abbassa le orecchie o viene la neve o un bel acquazzone.

 

La crapa svergognata è sempre a coa arzata.

La capra svergognata sta sempre a coda alzata.

 

A l’ucel ingord i crepa ‘l gozz!

All’uccello ingordo scoppia il gozzo

 

Che ci’ a’ da fa la gatta se la padrona è matta?

Che deve fare la gatta se la padrona è matta?

 

Porci lendi, janna sogna!

I maiali pigri sognano la ghianda, invece di procurarsela.

 

Cà che baia nun móciga!

Can che abbiaia non morde.

maiale.jpg

Che mitti la cravatta a lu porcu?

Che metti la cravatta al maiale? (si dice quando una persona semplice prova a vestirsi elegantemente)

 

De che c’hai paura, de l’asina nuda? 

Che hai paura dell’asina nuda? (si dice alle persone paurose)

 

Vai a durmì co lo ca’, te arzi co le purgi.

Se dormi col cane ti alzi con le pulci.

 

Che te ss’è morta la viocca sull’oe!

Che ti si è morta la chioccia sulle uova? (si dice di una persona se ne sta in disparte ad una festa)

 

Quissi è come cà e gattu!

Questi è come il cane e il gatto.

 

Quannu lu lebbru va appresso a lu cà, quannu lu monte dà a magnà a lu pià, quanno la donna bastona lu maritu, scimo redutti a malu partitu!
Quando la lepre rincorre il cane, quando il monte nutre la pianura, quando la donna bastona il marito, siamo ridotti a mal partito!

 

Quanno lo porco è satollo, scaporda la trocca!

Quando il maiale è sazio, capovolge la mangiatoia.

 

Quanno te dice male, te muccica pure le pecore!

Quando non ti va bene niente, ti morde pure le pecore.

Ti sei perso le puntate precedenti? Leggile ora!

 

Ti è piaciuta questa lista? Ho dimenticato qualche detto o proverbio? Perché non lo scrivi  nei commenti?

Te la si fatta ‘na risata con me? Appuntamento a lunedì prossimo per la raccolta di detti popolari su…l’amore e la moje  e dimenticare di seguirmi su FACCIALIVRU (e non fa lu tirchio metticelu un ME PIACE su la pagina mia).

E non te scordà nemmeno de scriete alla mia newsletter per non perdere neanche una risata dialettale e nemmeno uno dei miei viaggi in giro per LE MARCHE e per il mondo!

Un sorriso a te!

Ti potrebbe interessare...

1 Commento

  1. Luciano dice

    mi piacerebbe conoscere la definizione della parola: “Briosse”….. Grazie per il tuffo in terra marchigiana. I miei nonni erano di Apiro (MC).

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.