5 cose da non perdere a Fossombrone

Fossombrone si trova disteso su di un pendio ed è il maggior centro della valle del Metauro in provincia di Pesaro Urbino. Fossombrone è dominato da una Cittadella e dai ruderi della Rocca malatestiana. Forum Sempronii  deve il suo nome all’antica cittadina di origini romane, i suoi resti sono visibili ancora oggi.

Arrivati a Fossombrone ci siamo lasciati affascinare dalla sua aria antica e misteriosa e trasportare dalle meraviglie che questa piacevole passeggiata ci ha offerto davanti agli occhi.

Vuoi sapere cosa vedere e cosa fare a Fossombrone?

Ecco le 5 cose da non perdere!

fossombrone-ponte
L’affascinante Ponte di Fossombrone (Photo Credit Erika Brooker)

#1 – Emozionarsi davanti alle Marmitte dei giganti

Te ne ho parlato ampiamente in questo articolo le Marmitte dei Giganti il canyon del Metauro che ti invito a leggere per riscoprire la magia di un luogo che affascina ed emoziona. Il modo più bello per scoprire questa meraviglia è partecipare ad una delle escursioni in canoa o kayak ma se non puoi accontentati, si fa per dire, di ammirare lo spettacolo dal Ponte dei Saltelli.

Marmitte dei Giganti
Marmitte dei Giganti

#2 -Andare alla scoperta di chiese, palazzi storici e musei 

A Fossombrone sono davvero tanti i palazzi storici che ancora oggi custodiscono preziosi tesori sia di natura storica che culturale. Importante è la Pinacoteca Comunale, il palazzo Comunale opera di Filippo Terzi, il Palazzo Vescovile o quello della Corte Rossa, una delle sedi ducali. Una menzione particolare merita anche la splendida Casa-Museo Quadreria Cesarini che si trova nel cinquecentesco palazzo Pergamino. La quadreria fu lasciata in eredità al comune dal notaio Giuseppe Cesarini nel 1977. Il Cesarini amava viaggiare e riportava a casa sua il frutto dei suoi viaggi. Tanti gli oggetti di pregio, manufatti artistici, opere di valore come tele, bronzi, sculture, porcellane, statue, marmi che potrai ammirare nel museo. Una casa-museo con annessa quadreria con  21 sale piene di arte, storia e cultura con collezioni di arte antica, moderna e contemporanea di tanti artisti italiani.

Il Duomo di Fossombrone
Il Duomo di Fossombrone

#3 – Osservare e fotografare il Ponte della Concordia

Arrivato a Fossombrone lasciati affascinare dalla suggestiva vista del Ponte della Concordia.

Lo chiamano l’occhio e non è altro che il meraviglioso arco a tutto sesto che rispecchia il Metauro e crea un effetto ottico semplicemente incantevole. Il Ponte della Concordia, considerato uno dei più belli delle Marche e anche d’Italia, è stato costruito nel 1782. Lungo circa 40 metri e alto 20 è stato distrutto durante la seconda guerra mondiale e ricostruito subito dopo nel 1947 uguale all’originale.

ossombrone-da-vedere-e-da-fare
Il Ponte della Concordia di Fossombrone (Photo Credit Erika Brooker)

#4 – Passeggiare per le vie dello shopping

Arrivati a Fossombrone abbiamo avuto la fortuna di trovare un parcheggio proprio all’ingresso del centro storico e così abbiamo iniziato la nostra passeggiata proprio da Corso Garibaldi dove siamo rimasti affascinati da tante botteghe davvero uniche, tra giochi, abbigliamento e specialità tipiche  abbiamo attraversato tutta la via delle logge ancora più particolare perché caratterizzata dal doppio loggiato.

per-le-vie-di-fossombrone
Il puffetto a spasso per le vie di Fossombrone

Impossibile non farsi catturare lo sguardo dalla chiesa barocca di San Filippo risalente al 1600. Bellissima la facciata con i pregiati rilievi marmorei e il suo interno barocco con stucchi lignei realizzati da Tommaso Amantini.

 20161217_113552

#5 – Godere del panorama dall’alto del Convento dei Cappuccini

Prima di lasciare Fossombrone o prima di metterci piede ti consiglio un luogo speciale da dove potrai ammirare un panorama mozzafiato. Ci si arriva percorrendo una stradina piuttosto stretta e in forte salita. Il percorso è segnato dalla Via Crucis e contando le stazioni (le stazioni della Via Crucis sono 14) potrai fare una sorta di conto alla rovescia che ti avvicinerà sempre di più al cielo.

La vista spazia su tutta la valle e sulla cittadina di Fossombrone fino al mare. La grande croce in traliccio di ferro posta sulla sommità del colle (chiamato dei Cappuccini o dei Santi) e di fronte al Convento rende riconoscibile il luogo dal basso ed è visibile da molto lontano, soprattutto di notte quanto è illuminata.

La Croce posta davanti al Convento dei Cappuccini
La Croce posta davanti al Convento dei Cappuccini

La chiesa di S. Giovanni Battista ora santuario del Beato Benedetto Passionei risale al XVI secolo e ospita ancora oggi un convento dei Padri Francescani Cappuccini.

fossombrone-vista-dallalto
All’interno della chiesa da vedere l’altare ligneo, la tela “Madonna e Santi” del pittore pesarese Gaetano Bessi (1816) ed il coro in noce.

Fossombrone Panorama
Un altro incantevole scorcio di panorama dal Convento

Se prima di lasciare Fossombrone vuoi assaggiare una delle specialità locali ti consiglio di fare un salto da Acqua e Farina, lo trovi proprio in Corso Garibaldi 161 ed è un piccolo ma accogliente locale dove oltre alla buonissima crescia sfogliata con erbe di campo e salsiccia potrai trovare tante piadine di vari impasti (tradizionale, integrale, al farro ecc.), tutte naturalmente fatte in casa . Per i condimenti c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Gentile e molto disponibile la signora che ci ha serviti. Locale consigliato per una sosta economica e sfiziosa.

 

Fossombrone Acqua e Farina
L’interno del locale Acqua e Farina

Per saperne di più

Visita il sito Fossombrone Turismo

Per scoprire altri interessanti itinerari in provincia di Pesaro Urbino clicca qui

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.