L’Abbazia di Sant’Urbano ad Apiro

L’Abbazia di Sant’Urbano si trova nella Valle di San Clemente, a pochi km dal paese del folklore Apiro.

abbazia sant'urbano apiro mc

La storia dell’Abbazia di Sant’Urbano

In stile romanico, l’Abbazia viene menzionata la prima volta nel 1033 in una pergamena che documenta una convenzione tra il suo Abate e quello di San Vittore alle Chiuse. All’interno della chiesa troverai capitelli scolpiti e affreschi quattrocenteschi. Le volte e le nicchie che separano il piccolo altare principale trasudano di pace e armonia,così come questo luogo benedetto da Dio.

L’abbazia benedettina è dedicata a S.Urbano, patrono di Apiro, e la sua origine risale a qualche decennio prima dell’anno Mille.

abbazia di sant'urbano

Un tempo l’abbazia, che si trova lungo la valle di San Clemente, costituiva un centro di potere non solo religioso ma anche civile. Questo causò continui contrasti con il vicino Comune di Apiro che culminarono, intorno al XIII sec., con l’incendio e in parte la distruzione della chiesa.

Nella seconda metà del XIII sec. Il complesso fu rinnovato, divenendo punto di sosta per i pellegrini.

Con decreto papale nel 1442 si unì all’Abbazia di Val di Castro e i Camaldolesi la ressero fino al 1810, anno in cui, con i francesi in Italia, passò al demanio e successivamente fu venduta a privati e trasformata in azienda agricola. Nel 1978 fu donata all’ECA e quindi al Comune di Apiro, attuale proprietario.

Straordinario esempio di architettura romanica, all’esterno colpisce il corpo absidale, composto da tre absidi, corrispondenti alle tre navate.

abbazia sant'urbano apiro
All’interno l’Abbazia è  divisa in tre ambienti: 

  • l’aula, che era riservata ai fedeli,
  • il presbiterio, molto sopraelevato e in stile gotico, che era riservato ai monaci e, per la presenza di un muro di rinforzo, costituisce una sorta di chiesa a sé
  • e infine la cripta, cui si accede attraverso una scala.

abbazia sant'urbano apiro cripta

Orari di visita

La chiesa è sempre aperta e visitabile grazie ad un sistema di videosorveglianza e illuminazione automatica.

La messa festiva si celebra ogni sabato sera alle 19:00.

Contatti

info@vallesanclemente.it

Telefono 0731816222

 

Per info su camere e ristorante rivolgersi a:

Locanda Abbazia di Sant’Urbano

www.locandaabbaziadisanturbano.it

Tel: 0733 196 0186

Mail: info@locandaabbaziadisanturbano.it

 

Per ulteriori informazioni visita il sito www.abbaziadisanturbano.it

Curiosità sull’Abbazia di Sant’Urbano

Ogni anno, proprio nel giorno del patrono S.Urbano che si festeggia il 25 Maggio, un raggio luminoso entra da un occhio posto sopra l’abside, attraversa l’oscurità della chiesa e colpisce esattamente un cerchio scolpito nella pietra. Evento davvero suggestivo che unisce il mistico con la realtà e che si può ammirare nelle prime ore del mattino proprio e solo in quel giorno.

abbazia sant'urbano apiro porta

Altre Abbazie da non perdere nei dintorni

Siamo nella Valle denominata Valle di San Clemente, zona nella quale è possibile visitare delle Abbazie Benedettine di grande valore storico ed architettonico:

abbazia di sant'elena serra san quirico-3

Abbazia ValdiCastro Fabriano ingressoAbbazia ValdiCastro Fabriano ingresso

  • e ovviamente l’Abbazia di Sant’Urbano di Apiro.

 

Come arrivare all’Abbazia di Sant’Urbano

Uscite della A 14 Ancona Nord sia da Nord che da Sud. Per chi viene da Roma/Umbria l’uscita è Apiro-Mergo della SS76, poi seguire le indicazioni per l’Abbazia di Sant’Urbano.

Indirizzo: Contrada Sant’Urbano, 5, 62021 Apiro MC

 


 

Itinerari da non perdere nella zona

Assolutamente da non perdere nella zona una visita:

Eremo dei Frati Bianchi di Cupramontana
Eremo dei Frati Bianchi di Cupramontana – Photo Credit Giuliano Betti
cupramontana la capitale del verdicchio
Cupramontana – Photo Credit Vincenzo Mollaretti

pian dell'elmo monte san vicino

L’Abbazia di Sant’Elena si trova tra l’altro nelle vicinanze del Parco Naturale Gola della Rossa e di Frassasi e a pochi km dalla Riserva Naturale Regionale del Monte San Vicino e Monte Canfaito, luoghi che regalano infinita bellezza, tra natura e storia.

La Faggeta di Canfaito – Photo Credit Enzo Torelli

Se ti è piaciuto l’articolo e l’hai trovato utile condividilo con i tuoi amici e passa a trovarmi più spesso. Se metti un like alla mia pagina Facebook  e ti iscrivi alla newsletter  ti porterò con noi a spasso per le Marche e per il Mondo! Segui le nostre avventure anche su Instagram!

 

Per saperne di più

Scopri altre Abbazie delle Marche

Scopri altri interessanti itinerari ad Ancona e Provincia 

Leggi anche  5 cose da non perdere ad Apiro

 

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.