Raccolta di detti e proverbi in dialetto marchigiano su…li fiji

I figli tanto amati e la saggezza popolare, continua come ogni lunedì la raccolta di detti e proverbi popolari in dialetto marchigiano per ridere e sorridere insieme.

 

 

Fiji ciuchi, guai ciuchi, fiji grossi, guai grossi, fiji spusati guai raddoppiati!

Figli piccoli guai piccoli, figli grandi guai grandi, figli sposati guai raddoppiati.

 

Li fiji villitti se llea co’ li cingitti!

I  figli belli nascono nelle famiglie povere.

 

Chi nasce vruttu non more vellu!

Chi nasce brutto non muore bello.

 

C’hai le recchie comme lu somaru!

Hai le orecchie come l’asino (si usa per chi non studia)

 

La fija de Sora Camilla tutti la vole nisciuno la pija!

La figlia di Camilla tutti la vogliano nessuna la prende!

 

A ogni cioetta je piace lu fiju sua!

Sta indica che ogni mamma è innamorata del proprio figlio!

 

‘Mpara l’arte e mettela da parte!

Impara l’arte e mettila da parte.

 

Le cerque non ha fatto mai li melaranci, ma la janna poca e malamente!

Le querce non fanno gli aranci, ma la ghianda poco e brutta (se i genitori non sono brave persone non possono pretendere figli bravi).

le ghiande

 

Chi va co’ lu zoppo, ‘mbara a zoppecà!

Chi va con lo zoppo impara a zoppicare.

 

A fa ve’ a li somari ce se rpija li carci!

A fare bene ai somari ci si prendono i calci. (non fare del bene a chi non lo merita)

 

Chi pegora se fa, el lupo se lo magna.

Chi fa la parte della pecora, il lupo se lo mangia (chi è troppo remissivo subisce i torti).

 

Si vuluto la vicicletta, mò pedala!

Hai voluto la bicicletta, adesso pedala!

 

Si natu co’ la camiscia!

Sei nato con la camicia (si dice ad una persona fortunata).

 

Modi di dire

 

 

Gni noccia / Gne noccia!

Non gli nuoccia (si usa per fare un complimento)

 

Gguzza le recchie!

Invito ad ascoltare bene.

 

Non pijà gambó!

Non prenderti eccessiva confidenza.

 

Si probio ‘n beccacciò!

Sei proprio un credulone!

 

 

Minacce di botte

Se non fai lu vuno te daco…

  • ‘na zzaccarellata su la testa
  • ‘nu scappellottu
  • ‘nu mmoccatò
  • ‘na saraca
  • ‘na sberla

 

Se no stai fermu te secco le mà/le deta!

Se non ti fermi  prendi una botta sulle mani/le dita.

 

Cò sa coccia ce se po’ spacca le legne!

Con questa testa dura ci si può spaccare la legna.

legna.jpg

 

Ti sei perso le puntate precedenti? Leggile ora!

 

 

Ti è piaciuta questa lista? Ho dimenticato qualche detto o proverbio? Perché non lo scrivi  nei commenti?

Te la si fatta ‘na risata con me? Appuntamento a lunedì prossimo per la raccolta di detti su li CONTADI’  e non dimenticare di seguirmi su Feisbuck (e non fa lu tirchio metticelu un ME PIACE su la pagina mia).

Per saperne di più

Scopri altri detti e proverbi in dialetto marchigiano 

Ti potrebbe interessare...

4 Commenti

  1. umberto dice

    è apprezzabile questo tuo lavoro, molto importante, per non dimenticare la storia di tutti i giorni di queste popolazioni tranquille .. io sono nato nel fermano e vivo nell’ascolano .. un bel mischietto no? complimenti signorina !

    1. viaggiesorrisi dice

      Grazie mille Umberto, grazie per i complimenti…il nostro dialetto e le nostre tradizioni non si devono mai dimenticare. Un bel mischietto si, W le Marche!

  2. Caterina dice

    Ciao! Mi permetto di aggiungere due “minacce” genitoriali che ogni tanto i miei mi lanciavano quando li esasperavo:
    Mia madre: ”Je t’ho fat, je t’armagne!” Io ti ho fatto io ti rimangio (io ti ho messo al mondo, io ti distruggo)

    Mio padre quando facevo i capricci per andare a letto: “va’ a let finché la streda è sciutta “ vai a letto finché la strada è asciutta (finché le cose non si mettono davvero male)

    Entrambi quando non facevo per bene una cosa: “ te c’ha na testa ch’en la magna manca i gatt” tu hai una testa che non la mangiano neanche i gatti.

    Bello il tuo blog! W le Marche!
    Saluti da Cartoceto (PU)
    Caterina

    1. viaggiesorrisi dice

      Caterina sai che non li conoscevo…grazie tante per queste perle di saggezza popolare! Un sorriso e presto spero di venire a Cartoceto, per raccontare le meraviglie di questo luogo! Grazie ancora e torna a trovarmi quanto vuoi!

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.