Halloween o Ognissanti? Questo è il dilemma…

di viaggiesorrisi

Sinceramente la festa che sento più vicina è quella di tutti i Santi, festa che fin da bambina mi hanno insegnato ad onorare con amore e fede, era la festa che precedeva la commemorazione dei defunti. Io non ricordo nessuna zucca decorata, ma solo di tanti lumini accesi.

zucche

Detto ciò amo fare festa, amo stare insieme agli altri, amo anche fare baldoria, non mi piacciono invece quelle feste che assumano forzatamente il senso pagano, la forza delle tenebre e del macabro, ma dietro la festa di Halloween non voglio vederci per forza qualcosa di malefico.
Mi piace vedere felici i nostri bimbi, quindi mi piace pensare che sia anche la loro festa, la festa delle zucche che fanno colore e calore, ma vorrei che Halloween non fosse solo Halloween. Ecco in poche parole vorrei vedere che mio figlio oltre a schiamazzare divertito pronunciando la frase “dolcetto o scherzetto” imparasse anche ad onorare la festa di Ognissanti, la festa di chi è stato con il suo cammino in questa terra un esempio di vita.
Fatta questa premessa alla quale tenevo particolarmente, se questo weekend non sapete che fare, fatevi in giro nello splendido borgo di Corinaldo, una città Palcoscenico che in occasione della festa delle Streghe accoglierà per le storiche vie del centro spettacoli di ogni tipo, di musica, cabaret e teatro di strada. Quando arrivate non abbiate paura, preparatevi ad incontrare mostri e strane creature, pipistrelli giganti, vampiri e streghe. Rifocillatevi nelle taverne addobbate in stile horror-fantasy, dove potrete gustare i piatti della tradizione e della cucina marchigiana.

halloween

Halloween a Corinaldo, è come una sorta di carnevale autunnale, che ha come obiettivo principale quello di  regalare sorrisi e divertimento, di far passare ancora un brivido a tutti, grandi piccoli ed adulti, ecco perché accoglie consensi e presenze da tutto lo stivale.

La festa delle streghe a Corinaldo è fissata ogni anno per fine ottobre.

Gli organizzatori tengono a ricordate a tutti che:

“l’ingresso è libero… ma l’uscita non è garantita”!

Vi consiglio però, di anticipare un pochino i tempi e di arrivare a Corinaldo prima che scenda la notte, così da fare una passeggiata per il borgo che merita veramente, e proprio perché non è solo la festa di Halloween, non dimenticate una visita al Santuario di Santa Maria Gobetti e alla sua casa natale posta a poca distanza dal centro storico.
Leggete la storia di Santa Maria Goretti, tanto triste quanto affascinante.

Per tutte le indicazioni turistiche invece vi rimando al sito di Corinaldo.
E allora buon divertimento a tutti!

E allora questo weekend tra un sorriso e uno scherzetto non dimenticarvi una preghierina!

 

 

 

Potrebbe interessarti