5 cose da non perdere a Porto Recanati – Il Salotto sul mare

Un tempo un borgo di pescatori, oggi una vivace cittadina balneare che viene paragonata ad un salotto sul mare, grazie alla bellezza del suo litorale e alla vista spettacolare sul Monte Conero. Il mare, le casette variopinte, le lunghe passeggiate, le eleganti boutique, i locali  vivaci, gli chalet sono solo alcuni degli ingredienti che rendono Porto Recanati uno dei luoghi più frequentati della costa marchigiana nel periodo estivo.

castello svevo porto recanati 01

Ma andiamo a scoprire insieme cosa mi ha affascinato e colpito di più nella visita a questa cittadina. Ecco, secondo me, le 5 cose da non perdere a Porto Recanati.

#1 – Tuffarsi nel mare che guarda il Conero

L’acqua probabilmente non è la stessa delle Due Sorelle (una delle spiagge più belle d’Italia che si trova a Sirolo), ma tuffarsi nel mare guardando il Monte Conero ha davvero il suo fascino.

20160713_183255Tanti gli stabilimenti balneari, i bar e i ristorantini che si susseguono sul lungomare e che lasciano qua e là spazio anche per tratti di spiaggia libera. La spiaggia di Porto Recanati è composta da sabbia grande e da ciottoli e l’acqua diventa quasi subito piuttosto alta. Diverse anche le spiagge aperte agli amici a quattrozampe, tre le zone dedicate, Lungomare nord di Porto Recanati (un tratto di spiaggia a sinistra della foce del fiume Musone), Lungomare Sud all’altezza del fiume Potenza e zona della Pineta (in zona sud a due passi dalle spiagge più centrali, anticipate dal Parco Pineta).

Per saperne di più su spiagge e stabilimenti -> Spiagge Porto Recanati

mare porto recanati

#2 – Riscoprire il borgo dei Pescatori al Museo del Mare

Un museo che racconta tanto della storia di questa cittadina e che nasconde tanti segreti, dei pescatori di una volta e di quelli che ancora oggi percorrono le “strade” del mare. Porto Recanati nasce sul mare e ancora oggi la pesca è un’attività rilevante. La sede è l’ex mercato ittico e si trova a 5 minuti a piedi dal centro storico della città ed è il “Comitato Pescatori di Porto Recanati” che cura la conservazione e  l’esposizione di reperti legati alle tradizioni marinare.

museo del mare porto recanati 01Davvero interessante la visita all’interno, all’ingresso nell’ex sala asta della vendita all’ingrosso del pesce si trovano svariate immagini fotografiche, diverse riproduzioni di barche a vela e imbarcazioni tipiche a grandezza naturale e modelli, in legno, di velieri di diverse dimensioni oltre a diverse tipologie di reti da pesca, vele, ancore, motori marini. Nel Museo troverai anche il decreto firmato da Re Umberto I nel 1893 dove si concede a Porto Recanati l’autonomia da Recanati. Andando avanti si posso vedere quadri e foto raffiguranti le tradizioni marinare di Porto Recanati oltre ad un angolo dove sono esposte diverse tipologie di trivelle per perforazione dei fondali marini e un modello di peschereccio con rete a strascico. Nell’ultimo salone una teca ospita il cranio di una balenottera (rinvenuta nel mare Adriatico) e una grande collezione circa 1.000 pezzi tra conchiglie, fossili e crostacei.

Una visita sicuramente affascinante da fare anche insieme ai bambini che rimarranno attratti come gli adulti dall’affascinante mondo della pesca e del mare.

museo del mare porto recanati

Info

Ingresso libero

Orari di apertura

Tutti i giorni dalle ore 16 alle 19 Mattino solo su appuntamento per scolaresche e gruppi 

Ulteriori info 329-6171479

#3 – Fare una passeggiata in bici 

Il lungomare di Porto Recanati è affiancato da una lunga pista ciclabile dove poter pedalare o camminare in tutta tranquillità. Potrai addirittura deviare in uno dei diversi percorsi ciclabili ed arrivare a raggiungere i paesi limitrofi o attraversare le campagne circostanti, uno dei più belli e suggestivi è quello chiamato della Banderuola che porta fino a Loreto.

20160713_173249

Insomma niente di meglio di una bicicletta per spostarti per le vie del centro o anche per avventurarsi in uno dei tanti sentieri del promontorio del Monte Conero alla scoperta delle meraviglie della Riviera e del Parco del Conero.

Durante la passeggiata ti consiglio anche di fare una sosta golosa proprio nella piazza centrale di Porto Recanati dove la storica Gelateria Da Guido saprà rinfrescarti con un gelato artigianale d’autore.

#4 – Visitare il Castello Svevo ed assistere ad uno spettacolo nell’arena

Appena arrivi sulla piazza non potrai fare a meno di ammirare il Castello Svevo eretto nel XIII secolo per volere proprio di Federico II di Svevia. Costruito a difesa degli attacchi dei pirati conserva ancora oggi il fascino di un tempo.

castello svevo porto recanati

All’interno sono ospitate la Biblioteca e la Pinacoteca Comunale e la mostra archeologica permanente “Divi & Dei” che è un piccolo assaggio di quello che potete vedere nell’area archeologica della colonia romana dei Potentia (per arrivarci esci dal centro storico e percorri la SS 16 Adriatica in direzione Sud). Naturalmente non ci siamo fatti mancare una visita al complesso e dall’alto abbiamo anche avuto la possibilità di buttare un occhio sulla corte interna, l’arena Beniamino Gigli che ogni anno, soprattutto nella stagione estiva, è teatro di tanti spettacoli teatrali e musicali. A tal proposito quando siamo passati abbiamo avuto modo di vedere ed ascoltare uno spezzone delle prove del musicista Steve Wilson che si è poi esibito la sera con grande successo.

20160713_172628

Per conoscere tutti gli eventi dell’Arena B. Gigli ma anche di Porto Recanati -> Eventi

#5 – Ballare fino all’alba in uno dei locali 

Per chi è della zona, ma anche per chi ha trascorso nelle Marche le vacanze estive, Porto Recanati è sinonimo di musica e divertimento. Chi non ricorda il Green Leaves? Per tanti anni una delle discoteche più conosciute a livello nazionale e meta preferita dagli amanti del mondo della notte. Ora il divertimento è targato Mia, Cayo Coco solo per fare due nomi dei locali più frequentati e movimentati della zona, ma ne troverai anche tanti altri da scoprire lungo la costa per ballare (e sballare!) fino all’alba.

ballare

Curiosità

Passeggiando per le vie di Porto Recanati ad un certo punto siamo incappati in un brutto temporale estivo che ci ha permesso però di fare una bella scoperta. La pioggia battente ci ha costretti a rifugiarci in un locale molto carino chiamato Giorgio che si trova proprio davanti al Castello Svevo e qui abbiamo fatto un incontro speciale. Quando ero piccina, da maceratese Doc, non mi perdevo neanche una partita della mia cara Lube al mitico palazzetto Fontescodella (ora il quartier generale della squadra si è spostato verso Civitanova con grande dispiacere e non senza qualche polemica da parte di tutti i maceratesi). Al tempo il mio giocatore preferito era “Meo” (Marco Meoni) e rivederlo in quel locale in veste di gelataio è stato un gran piacere. Per la serie, dalle Coppe Cev alle coppe gelato il passo è breve e il risultato speciale, ti consiglio di fare una sosta golosa anche qui o magari di fermarti a colazione o prima della cena per l’Happy Hour. Se sei un golosone come me ti consiglio di provare assolutamente il gusto Nocciola Giorgio dal sapore davvero unico.

Manifestazioni

Sono davvero tanti gli eventi che Porto Recanati propone soprattutto nel periodo estivo, potrai scegliere tra concerti, spettacoli o serate a tema come la Notte Rosa (a giugno) o quella Vintage (ad agosto), ma tra tutte le manifestazioni quella da non perdere in assoluto è la rievocazione storica del Palio di San Giovanni, una corsa di pescatori chiamati “sciabegotti” (pescatori con la sciabega – termine dialettale che indica una caratteristica imbarcazione da lavoro utilizzata per la pesca con la rete da costa ) che si sfidano portando ceste piene di pesce.

Per chi ama la buona tavola l’appuntamento da segnare in rosso è quello con con la settimana del brodetto che si svolge ogni anno a giugno. Bianco o rosso che sia il brodetto è un piatto unico tipico della cittadina marinara.

Quant’è bonu el brudettu purtannaru

che gustu sapuritu, marinaru

é ‘n’arte antiga sempre più deffusa

nun ve so’ di pe’ fallu cusa s’usa.

De l’arte sua ve giuru so’ un sumaru

però quannu lu magnu é celu e maru »

                                                                                                   

                                                                                                                                             (Luigi Sorgentini)

 

porto recanati
Ringrazio per la bellissima immagine di copertina Tonino Guazzaroni

Dove dormire

Mi permetto di darti un ultimo consiglio su dove dormire nelle vicinanze di Porto Recanati, noi ci siamo trovati molto bene al Centro Vacanze De Angelis che si trova poco più a nord nella zona di Marcelli. Un villaggio pieno di verde e tante casette di legno colorate, costruito su misura per le famiglie con bambini, qui i nostri piccoli si sono sentiti proprio dei piccoli principini.

parco piscine centro vacanze

Per ulteriori info e prenotazioni -> Centro Vacanze De Angelis

 

Per ulteriori info

Visita il sito Porto Recanati Turismo

Visita il sito Riviera del Conero

Visita il sito ufficiale Marche Tourism

Ti potrebbe interessare...

2 Commenti

  1. Katia dice

    Per caso sono arrivata al tuo blog: sto organizzando la mia vacanza nelle Marche e non vedo l´ ora di ritornarci: il mio Giro sara´ di sicuro Recanati, Porto Recanati, Loreto e Sirolo, Ora sto decidendo dove soggiornare, magari ad Ancona!

    1. viaggiesorrisi dice

      Wow ma grazie! Vedrai che le Marche saranno una bellissima scoperta dalla costa, alle città d’arte, dai monti fino ai piccoli borghi. I <3 Marche!

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.