10 cose da non perdere a Recanati, la città dell’Infinito

Recanati è famosa in tutto il mondo per aver dato i natali all’illustre poeta Giacomo Leopardi e al grande tenore Beniamino Gigli. Recanati è una città affascinante che ti invito a scoprire in modalità slow dimenticando l’orologio e immergendoti nell’atmosfera romantica del paese. Perditi tra i suoi paesaggi, tra le colline verdeggianti e tra i Monti Azzurri, naufraga anche tu alla ricerca dell’infinito che è dentro di te.
La città è un vero e proprio gioiello, raccolta come in un abbraccio dall’antica cinta muraria.
Questa si trova a 12 km di distanza dal mare e dalla famosa e meravigliosa Riviera del Conero.
Ma che ne dici di andare subito a scoprire cosa fare e vedere a Recanati?
Attenzione, questa non è una classifica ma una serie di cose assolutamente da non perdere nella visita!

Cosa fare e vedere e Recanati

1. Visitare Casa Leopardi

Quando pronunciamo la parola Recanati la prima cosa che ci viene in mente sono le poesie del grande Leopardi.

Chi di voi le ricorda ancora a memoria?

Il Giovane Favoloso ha reso celebre il suo “borgo selvaggio” attraverso i suoi versi. Sono tanti i Luoghi Leopardiani che meritano una visita, la più appagante è senza dubbio la visita di Casa Leopardi. Non si può passare da Recanati e non visitare casa Leopardi. Ci sono diverse percorsi di visita che permettono di visitare in tutto o solo in parte Casa Leopardi.

casa leopardi recanati

La visita completa comprende:

  • la biblioteca con le sue migliaia di volumi, lo studio del conte Monaldo e quello di Giacomo,
  • i saloni di rappresentanza del palazzo e la galleria con le sue collezioni d’arte,
  • il giardino che ispirò gli immortali versi de “Le Ricordanze”,
  • gli appartamenti del Poeta. Giacomo dalla sua camera amava osservare l’amata luna e le vaghe stelle dell’Orsa,
  • il Museo del Leopardi che comprende un ampio patrimonio di oggetti, documenti e scritti del poeta.

Parte del Palazzo non è visitabile in quanto è residenza ancora oggi dalla famiglia Leopardi.

A qualcuno il costo del biglietto d’ingresso potrebbe apparire eccessivo ma all’interno della Casa sono custoditi tesori dal valore inestimabile che ci ricordano la grandezza di quest’uomo che vive ancora oggi attraverso le sue poesie.

Per i più curiosi c’è la possibilità di fare visita anche alla Casa di Silvia acquistando un biglietto aggiuntivo.  La Casa si trova proprio di fronte a Palazzo Leopardi e a piano terra è possibile entrare in un fornitissimo bookshop.

Per qualsiasi ulteriore informazione visita il sito www.giacomoleopardi.it

Casa Leopardi si trova in Via Leopardi 14.

casa leopardi

Non sono presenti ulteriori immagini della nostra visita in quanto sono vietate dal regolamento del Museo Casa Leopardi.

 2. Partecipare all’Infinito Experience

Recanati è chiamata anche la Città dell’Infinito per rendere onore alla poesia che ancora oggi riecheggia nel cuore di ognuno di noi invitandoci a fermarci, guardare, scrutare e scoprire l’infinito che è dentro ciascuno di noi.

Se vuoi vivere un’esperienza unica puoi partecipare all’Infinito Experience.

infinito experience

 

Sarà il Giovane Favoloso a ripercorre con te i luoghi a lui cari. Il tour parte dalla Piazzuola del Sabato del Villaggio,che si trova proprio vicino a Casa Leopardi e alla Casa di Silvia, prosegue all’interno del Parco del Colle dell’Infinito che si estende su tre livelli per fare poi tappa davanti Palazzo Anticie concludersi infine nella Chiesa di San Pietrino.

E’ possibile prenotare la visita guidata attraverso il sito www.myRecanati.it

Uno dei luoghi leopardiani che non visiterai nel tour è la Torre del Passero Solitario che potrai raggiungere autonomamente e che si trova all’interno del complesso della Chiesa di Sant’Agostino.

torre del passero solitario

Nel sito www.Myrecanati.it potrai trovare anche tante altre possibilità di visita che variano dai percorsi e-bike a visite enogastronomiche e culturali.

3. Riscoprire il “tuo” Infinito passeggiando nell’Orto sul Colle dell’Infinito

Un altro dei luoghi leopardiani per eccellenza è l’Orto sul Colle dell’Infinito. Nel 2019, proprio in occasione del bicentenario dell’Infinito, l’orto, grazie al Fai, è stato riaperto ai visitatori che potranno così provare l’emozione di perdersi tra versi e paesaggi infiniti. Dopo un lungo ed accurato restauro oggi finalmente passeggiare in uno dei luoghi più amati dal Giovane Favoloso. Prima di  entrare nell’orto parteciperai ad un‘insolita visita guidata all’interno della poesia “L’Infinito”.

orto colle dell'infinito recanati

Al termine potrai registrare la tua lettura della poesia e condividerla on line. Emozionante a dir poco il racconto che si divide in atti e che permette di fermarsi a riflettere tra i versi della poesia ed ascoltare il messaggio profondo del poeta, quello di mettersi alla ricerca del nostro infinito.

orto colle dell'infinito recanati

Concluso il coinvolgente ed emozionante racconto potrai immergerti nel silenzio sovrumano dell’Orto sul Colle dell’Infinito. Fu proprio qui, nel piccolo orto del monastero di Santo Stefano che il poeta trovava pace, solitudine e ispirazione ammirando un panorama infinito.

Tra le colture inserite nell’orto potrai scrutare la pianta del cotone, una vite maritata e tante altre specie di piante e fiori autoctoni e non solo.

 

Informazioni utili Orto sul Colle dell’Infinito

Contatti

Tel. 0714604521

Mail faiortoinfinito@fondoambiente.it

Per tutte le altre info visita il sito www.ortoinfinito.it 

Centro Studi Leopardiani

Entrando nell’Orto del Colle dell’Infinito sei entrato anche nel cuore del Centro Nazionale di Studi Leopardiani. Il centro nasce con lo scopo di promuovere incontriconvegni seminari, con studiosi di ogni provenienza, per stimolare nuove ricerche e nuovi studi su Giacomo Leopardi e favorire gli interessi di ricercatori e appassionati. Il Centro custodisce gelosamente un prezioso archivio storico e una biblioteca a tema leopardiano unica al mondo, oggi consultabile attraverso tavoli multimediali presenti proprio all’inizio percorso museale dell’Orto sul Colle dell’Infinito.

centro studi leopardiani

Il Centro Nazionale di Studi Leopardiani e l’Orto sul Colle dell’Infinito si trovano in Via Monte Tabor, 2 Recanati.

Presente proprio all’ingresso un fornitissimo Negozio Fai interamente dedicato alla poesia.

Informazioni Utili Centro Studi Leopardiani

Orario d’apertura: dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle ore 13:00

Via Monte Tabor, 2, 62019 Recanati MC

Telefono: 071 7570604

Mail: info@leopardi.it

 

4. Ammirare un panorama unico dalla Torre del Borgo

Se vuoi godere di un panorama a 360° che va dal Conero ai Monti Sibillini devi salire sulla Torre del Borgo.Le Marche viste da lassù ti appariranno come un dipinto. All’interno della Torre è ospitato il Murec, museo che racconta la storia di Recanati dalle origini fino al Novecento.

torre civica recanati

Alta 36 metri e coronata da merlature ghibelline, la Torre del Borgo fu costruita nel XII secolo come simbolo della fusione in un unico Comune degli antichi castelli di Monte Morello, Monte Volpino e Monte Muzio. La torre svetta sulla meravigliosa Piazza Leopardi, una delle più belle piazze delle Marche.

Piazza Leopardi è il centro artistico e sociale dell’affascinante Recanati e il Palazzo Comunale è senza dubbio il protagonista nella scena architettonica. Pensa che fu interamente ricostruito ed inaugurato nel 1898, in occasione del Primo Centenario della nascita di Giacomo Leopardi, per dare maggiore lustro e importanza all’illustre poeta.

piazza giacomo leopardi recanati

5. Scoprire il Museo Beniamino Gigli

Ma Recanati non è nota solo per aver dato i natali al Leopardi, qui nacque nel 1890 un grandissimo tenore, Beniamino Gigli.

museo beniamino gigli recanati

Il cantante lirico ha lasciato una traccia di sé nei più importanti teatri del mondo! A Recanati è possibile visitare il Museo a lui dedicato dove sono conservati molti costumi di scena e spartiti musicali. Visitare il museo è un viaggio nell’anima del tenore marchigiano che ti consiglio assolutamente di fare. Il Museo è ospitato all’interno della Sala dei Trenta del Teatro Persiani, uno dei teatri storici delle Marche. La realizzazione del Teatro  fu promossa proprio da Monaldo Leopardi (padre di Giacomo) con il manifesto-programma dell’8 febbraio 1823 e firmata dall’architetto Tommaso Brandoni.

museo beniamino gigli abiti di scena

Il Museo Beniamino Gigli si trova in Via Cavour, 62019 Recanati MC

Telefono: 071 757 9445

Il biglietto unico comprende anche la visita di Villa Colloredo con il Museo Civico e il Museo dell’Emigrazione Marchigiana, Torre del Borgo e il Museo Beniamino Gigli.

museo beniamino gigli camerino

6. Immergersi nell’arte a Villa Colloredo attraverso le opere del Lotto

Ma Recanati non è solo musica e poesia, è anche arte pittorica. Nella città dell’Infinito è infatti possibile ammirare alcune delle opere del grandioso Lorenzo Lotto.

Villa Colloredo Mels è sede del Museo Civico dove è possibile vedere:

  • la sezione medievale della Pinacoteca che presenta una raccolta di opere comprese nei secoli XIII e XV,
  • la sezione leopardiana ricca di libri, documenti, cimeli e opere dedicate al Leopardi
  • la sezione rinascimentale che ospita 4 delle opere più significative del Lotto.

Qui è possibile ammirare:

  1. il Polittico di San Domenico
  2. la Trasfigurazione
  3. il San Giacomo
  4. l’Annunciazione

villa colloredo recanati opere del lotto

Inutile dire che questo museo è meta ambita di tutti gli amanti dell’arte.

Villa Colloredo si trova in Via Gregorio XII

Il biglietto unico del circuito museale comprende anche la visita di Villa Colloredo con il Museo Civico e il Museo dell’Emigrazione Marchigiana, Torre del Borgo e il Museo Beniamino Gigli.

Villa colloredo recanati

7. Emozionarsi ascoltando i racconti dei migranti al Museo dell’Emigrazione Marchigiana

Sempre all’interno di Villa Colloredo Mels si trova uno dei musei più emozionanti che abbia mai visto, il Museo dell’Emigrazione Marchigiana. Questo museo è il frutto di una ricerca continua di documenti, storie e racconti di tanti marchigiani che decisero di lasciare le loro terre in cerca di fortuna.

museo dell'emigrazione marchigiana recanati

Ti consiglio di visitarlo dedicando tutto il tempo necessario a questo viaggio nel tempo. Fermati ad ascoltare le storie vere che vengono raccontate oggi tramite una proiezione da attori in costume, sono davvero emozionanti e ci permettono di capire cosa significa Emigrazione. Un archivio digitale poi ti permetterà di consultare cartoline, documenti, lettere che raccontano la migrazione in modo diretto, senza alcun filtro interpretativo.

interno museo museo dell'emigrazione marchigiana recanati

Prima di concludere la tua visita potrai cercare anche il tuo “Zio” emigrato in America tanti anni fa e scoprire con commozione ed emozione anche la data della sua partenza, il porto dal quale è salpato e con quale nave.
Il database è ovviamente on line e disponibile a tutti. Questo è l’indirizzo -> www.ciseionline.it

La visita del Museo dell’Emigrazione Marchigiana è consigliata anche ai bambini e ai ragazzi.Un percorso che si  trasforma in un’esperienza in cui possiamo toccare con mano la tenacia e i sacrifici dei nostri antenati.

racconti treno museo dell'emigrazione marchigiana recanati

Per saperne di più leggi anche  Museo dell’Emigrazione Marchigiana

8. Rilassarsi in uno dei parchi di Recanati

Devi sapere che Recanati ha almeno 3 aree verdi:

  • il Parco di Villa Colloredo che è un vero e proprio polmone verde della città. Passeggiare al suo interno è come immergersi in un vero e proprio bosco. All’interno è presente un’area attrezzata per bambini.

villa colloredo parco

  • i Giardini Beniamino Gigli. Si sviluppano su due livelli e si trovano proprio nel pieno del Centro Storico. Presente un’area attrezzata per bimbi.
  • il Colle dell’Infinito, dove il poeta amava passeggiare, si trova vicino a Casa Leopardi.

colle dell'infinito

Per un picnic, per una sosta all’ombra di un albero secolare o semplicemente per rilassarti e leggere un bel libro questi sono i luoghi migliori dove puoi fermarti.

9. Passeggiare per le vie della città ammirando i Palazzi Storici e le Chiese di Recanati

Passeggiando tra le vie della città il tuo sguardo verrà catturato da diversi Palazzi Storici, te ne cito alcuni che vale la pena di osservare:

  • Palazzo Antici, casa natale di Adelaide Antici, la madre del Leopardi,
  • Palazzo dalla Casapiccola, oggi è Dimora storica che nasconde al suo interno un meraviglioso giardino settecentesco e un panorama unico sui Monti Azzurri.
  • Palazzo Venieri, dove troverai un vero e proprio balcone per ammirare la Riviera del Conero e la cupola della Basilica di Loreto,

palazzo venieri recanati

Tanti anche gli edifici religiosi che incontrerai lungo le vie del paese, meritano una menzione:

  • la Cattedrale di San Flaviano
  • la Chiesa di San Domenico
  • la Chiesa di San Vito
  • il complesso di Sant’Agostino
  • la Chiesa di Santa Maria di Montemorello

chiesa di santa Maria Montemurello

Ti consiglio inoltre di visitare la Chiesa di Sant’Anna perché custodisce al suo interno una fedele riproduzione della Santa Casa di Loreto e un’antichissima immagine della Madonna.

10. Scoprire le vie dell’artigianato

Recanati vanta un ulteriore primato, in questo paese infatti alcune attività artigianali si sono trasformate in vere e proprie eccellenze. Il paese vanta una tradizione storica di organetti portata avanti ancora oggi dal laboratorio della famiglia Castagnari nel quartiere di Castelnuovo.

organetto fisarmonica
Organetto esposto nel Museo dell’Emigrazione Marchigiana

Arcahorn invece è noto per la lavorazione del corno e si trova in contrada San Francesco. Qui si lavora il corno abbinandolo a materiali pregiati come ad esempio l’ebano, l’argento o la pelle.

In un palazzo storico lungo le vie del paese, in particolare in Via Roma, si trova la Sartoria Latini che realizza capi unici ed eleganti fatti rigorosamente a mano.

Recanati un tempo era famosa anche per i suoi laboratori di ceramica, oggi in contrada Montefiore puoi trovarne uno ancora attivo. All’interno del Castello Scriptorium si trova un’Antica Bottega Amanuense, unico Scriptorium italiano ed il maggiore a livello europeo.

Vicino alla Piazzuola del Sabato del Villaggio ho avuto il piacere di entrare per qualche minuto nel laboratorio artigianale di Moretti Pipe. 

Qui da ogni pezzo di legno lavorato nasce una vera e propria opera d’arte.

moretti pipe recanati

Produce pipe di pregiata qualità anche l’azienda Lorenzetti Pipe.

Per proteggere e valorizzare proprio queste eccellenze è nata “l’Associazione Il Paesaggio dell’Eccellenza” che promuove le principali attività artigianali di Recanati.

Chi non ha mai giocato con un Sapientino? Ebbene devi sapere che la Clementoni  è un’azienda recanatese. Così come le aziende rinomate aziende Fratelli Guzzini e iGuzzini Illuminazione, che producono rispettivamente articoli di design per la casa e sistemi di illuminazione per interni ed esterni.

Un’altra eccellenza che vale la pena menzionare è la Eko conosciuta per la fabbricazione di chitarre. Sempre a Recanati infine troviamo gli Studi Professionali di Registrazioni Màlleus che rappresentano la storia della discografia delle Marche.

Eventi da non perdere a Recanati

Ma quali sono gli eventi da non perdere a Recanati?

Ecco le date più importanti:

  • 21 Marzo Giornata Mondiale delle Poesia
  • il Venerdì Santo per la processione del Cristo Morto 
  • A Giugno si svolgono le celebrazioni leopardiane e la Festa del Patrono San Vito Martire
  • A Luglio nella piazza Giacomo Leopardi si svolge Lunaria, la rassegna di concerti estivi organizzata da Musicultura tra musica e poesia
  • Ad Agosto c’è la Gigli Opera Festival e il Kammerfestival

piazzuola sabato del villaggio

Dove mangiare a Recanati

Nella mia visita a Recanati ho avuto il piacere di essere ospite dell’Osteria Via Leopardi, osteria storica che si trova proprio a due passi da Casa Leopardi. Mauro e Lidia con grande passione da oltre 34 anni accolgono i loro clienti nel ristorante che gestiscono a livello famigliare, deliziandoli con i loro piatti.

vincisgrassi osteria via leopardi recanati

L’Osteria ha un menù ricco e stuzzicante con piatti originali, per gli amanti del vino interessante l’offerta proposta. La sala è accogliente e curata così come il servizio molto attento anche alle attuali normative Covid. Per chi vuole c’è la possibilità di mangiare nei tavoli posizionati all’esterno dell’Osteria. Tra le portate consigliate merita una menzione particolare uno dei piatti tipici marchigiani più amati, li Vincisgrassi.

Nell’Osteria è possibile degustarli anche nella versione creativa e devo affermare che sono davvero squisiti.

Tra i secondi piatti da non perdere un altro dei piatti locali più rinomati, il coniglio in porchetta,servito anche questo in versione innovativa, che ti consiglio di assaggiare.

osteria via leopardi recanati coniglio in porchetta

 

Il ristorante riserva particolare attenzione anche ai celiaci con tante pietanze senza glutine.

Se vuoi fermarti in questo locale ti consiglio di prenotare con anticipo il tuo tavolo chiamando il numero 071/7574374 (Aperto tutti i giorni a pranzo  ad eccezione del Giovedì e la Domenica a cena).

L’Osteria di Via Leopardi si trova in via Leopardi 7 a Recanati, proprio a pochi passi da Casa Leopardi.

Per ulteriori informazioni visita il sito www.osteriavialeopardi.it

osteria via leopardi recanati

Consigli utili per visitare Recanati

Ti rinnovo il consiglio di visitare Recanati in modalità slow, dimenticando l’orologio e godendoti ogni angolo di questo incantevole borgo. L’ideale sarebbe dedicare alla città un weekend per poterne apprezzare tutte le varie attrattive.

C’è la possibilità di acquistare un biglietto unico che permette di visitare:

  • Musei Civici con le opere del Lotto
  • Museo dell’Emigrazione Marchigiana
  • Torre del Borgo
  • Museo Beniamino Gigli

I Musei sono indicati aperti dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 dal Martedì alla Domenica.

Il Punto Iat è aperto dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30 dal Martedì alla Domenica

(Orari aggiornati a Settembre 2020)

Il biglietto si può acquistare tramite l’Ufficio Informazioni Turistiche o tramite il sito www.myrecanati.it

panorama recanati

Se vuoi visitare Recanati accompagnato da una guida turistica ti consiglio di contattare Chiarenza, 349/2976471. E’ stato il mio Cicerone nella scoperta del paese e ha reso la mia visita ancora più interessante grazie ad aneddoti e curiosità.

panorama recanati

Ti anticipo subito uno dei suoi consigli. Se vuoi fare una sosta veloce o una merenda volante puoi fermarti per un pezzo di pizza o un dolcetto presso la Pasticceria Forno Mengarelli, quando entrerai scoprirai il perché!

Il forno si trova in Via Falleroni, 64 a 250 metri da Villa Colloredo.

Cosa fare nei dintorni di Recanati

Nei dintorni di Recanati è possibile visitare:

La Basilica di Loreto
La Basilica di Loreto
le spiagge più belle della riviera del conero marche
La Riviera del Conero

Passeggiata Porto Recanati

macerata

Se queste idee non sono abbastanza ti consiglio di leggere anche 10 cose da non perdere nelle Marche.

Dove si trova Recanati

Recanati è un Comune della provincia di Macerata e sorge a 296 m s. l. m., sulla cresta tortuosa e quasi pianeggiante di un colle, tra le valli dei fiumi Potenza e Musone. La città si trova nel cuore delle Marche ad appena 10 minuti dal mare e circa 45 minuti dai monti.

Come arrivare a Recanati

In auto

Per raggiungere Recanati l’uscita consigliata dell’Autostrada A/14  è al casello autostradale di Loreto-Porto Recanati.

In treno

Non ci sono collegamenti diretti con Recanati. E’ necessario scendere in una delle stazioni del litorale (Porto Recanati, Loreto o Ancona) e poi raggiungere la città in autobus.

In autobus

Recanati è ben collegata con il servizio di autolinee della Contram Spa

In aereo

L’aeroporto più vicino a Recanati è l’aeroporto Ancona-Falconara che dista circa 40 Km.

Le vie della città sono accessibili a bambini in passeggino e a persone disabili.

recanati

Se ti è piaciuto l’articolo e l’hai trovato utile condividilo con i tuoi amici e passa a trovarmi più spesso. Se metti un like alla mia pagina Facebook  e ti iscrivi alla newsletter  ti porterò con noi a spasso per le Marche e per il Mondo! Segui le nostre avventure anche su Instagram!

Per saperne di più

Leggi anche Cosa fare e vedere nelle Marche 

Visita il Sito www.turismo.marche.it

Scopri le città delle Marche

 

Ho avuto il piacere di scoprire Recanati grazie ad un Blog Tour organizzato da Marche Tourism che ringrazio infinitamente per avermi dato questa possibilità. Un grazie particolare anche a tutte le persone incontrate durante la visita che mi hanno permesso di conoscere Recanati e mi hanno trasmesso tutto il loro amore per la città dell’Infinito!

Articolo pubblicato il 28/09/2020

 

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.