10 cose da non perdere a MACERATA

Quando parlo di Macerata io, come tutti i miei concittadini noti come “LI PISTACOPPI”  prima che come maceratesi

“Me se llarga lu core!”

Ti racconto di casa mia, sì, perché anche se ora abito in un’altra bellissima città marchigiana, Macerata è stata e sempre sarà casa mia. Macerata è il luogo da dove vengo, Macerata è il luogo dove ogni volta che ritorno lascio un pezzo del mio cuore.

Casa è quel luogo che i nostri piedi possono lasciare, ma non i nostri cuori. (Oliver Wendell Holmes)

O come saggiamente mi diceva la mia cara nonna al ritorno a casa dalle brevi gite fuori porta della Domenica…

“Casa sua, vita sua”

E la vita a Macerata non manca. Ho fatto un sondaggio prima di iniziare a scrivere quest’articolo e a rispondermi sono stati tanti Pistacoppi orgogliosi che mi hanno elencato tanti luoghi da non perdere a Macerata…e mi hanno aiutato anche a scrivere quest’articolo speciale 10 cose più insolite da fare a Macerata. 

Curioso di iniziare? Andiamo alla scoperta di Macerata.

Ecco cosa fare e vedere nella città più bella delle Marche (almeno secondo me!)

#1 – LO SFERISTERIO di Macerata

Macerata cosa vedere e fare
Lo Sferisterio

Se il simbolo di Roma è “Er Colosseo”, Macerata risponde con “Lu Sferisteriu”. Unico nel suo genere, un tempo destinato al gioco del pallone col bracciale, ora grazie alla sua ottima acustica ogni anno oltre a Musicultura  (Festival per la Canzone Popolare e d’Autore che lancia da anni artisti e musicisti di tutta Italia e numerosi concerti), ospita stagioni liriche di altissimo livello che richiama appassionati da tutto il mondo.

Un appuntamento unico nel suo genere da non farsi scappare è quello del 20 agosto e si rinnova ogni anno nell’Arena. L’evento organizzato grazie alla collaborazione del Gruppo Folkoristico Li Pistacoppi Pistacoppi, è un’invasione festosa di centinaia di artisti provenienti da tutto il mondo, uno spettacolo di melodie e colori che animano lo Sferisterio con canti e danze popolari, e l’ingresso è anche gratuito!!!

Info

Orari:

dal 15/10 al 01/04 lun 10.00-17.00; mart.-dom 10.00-18.00

dal 01/04 al 14/10 lun. 9.00-16.00; mart.-dom. 9.00-13.00, 15.00-19.00

Biglietteria: Infopoint di Piazza Mazzini Intero: € 3,00; Ridotto: € 2,00

#2 – PALAZZO RICCI – Macerata

Il bellissimo Palazzo Ricci accoglie una pinacoteca unica in Italia. E’ una guida competente a mostrare al visitatore una collezione di quadri di arte Italiana del Novecento. Solo per elencare alcuni nomi degli artisti, troviamo opere di Fontana, De Chirico, Morandi, Balla, Ligabue, Carrà e tanti artisti del futurismo Italiano.

Info Aperture

Aprile – Settembre  Sabato – Domenica e Festivi

Luglio – Agosto tutti i giorni eccetto il lunedì

Orario continuato 11 – 19

Ingresso e visita gratuiti

#3 – MUSEI CIVICI DI PALAZZO BUONACCORSI – Macerata

Palazzo Buonaccorsi Musei Civici
Palazzo Buonaccorsi Musei Civici

Il Palazzo è veramente un gioiello, restaurato con molta cura e attenzione ai particolari, lasciando intatta l’atmosfera originale, pur inserendosi in un contesto moderno. Il Palazzo Buonaccorsi di proprietà del Comune di Macerata dal 1967 e sede dell’Accademia di Belle Arti fino al 1997, ospita oggi le bellissime collezioni comunali: il museo della carrozza e le raccolte di arte antica e moderna. Molto bella l’area dedicata all’arte contemporanea, affascinante quella relativa al Museo della Carrozza. In genere musei di questo genere sono un insieme di polverosi veicoli tristemente disposti senza logica, nulla di tutto ciò. Le carrozze tutte accuratamente restaurate e disposte in ordine cronologico e raccontano di come si viaggiava nei secoli scorsi e fanno fare un tuffo nel passato al visitatore. Io ci sono stata almeno 3 volte, museo fantastico e non solo per i bambini che si divertiranno sicuramente, alla fine lasciatevi trasportare da una carrozza in una passeggiata “virtuale”.

Info

Orari: mart.-dom. 10.00-18.00 / luglio agosto 10.00-19.00

Chiuso il lunedì Biglietteria: Palazzo Buonaccorsi

Intero: € 3,00; Ridotto: € 2,00

Per saperne di più –>> Palazzo Buonaccorsi

 

 #4 – LE CHIESE di Macerata

Altare della Madonna della Misericordia
Altare della Madonna della Misericordia

Nella città di Maria (Macerata è stata proclamata “Civitae Marie” nel 1952) non mancano di certo le attrazioni religione. Eccone una carrellata che l’attento visitatore non deve farsi sfuggire: Nel centro storico potete amminare:

  • il maestoso Duomo,
  • la Chiesa di San Filippo,
  • la Basilica della Misericordia che è la più piccola basilica al mondo e progettata dal grande Vanvitelli.

Nelle zone periferiche invece sicuramente da visitare:

  • la deliziosa Chiesetta di S. Maria della Pietà (Via dei Velini),
  • l’imponente tempio di Santa Maria delle Vergini (Via Pancalducci), famosa per le molteplici opere d’arte contenute all’interno (vedi la stupenda tela del Tintoretto), e per quel coccodrillo imbalsamato (appeso in alto vicino alla cappella della Madonna) oggetto di tanta curiosità, avvolto nel mistero di una Leggenda Mistica. 

 

Santuario Santa Maria delle Vergini
Santuario Santa Maria delle Vergini

 #5 – BIBLIOTECA COMUNALE MOZZI BORGETTI      

       
Antica Università di Macerata
Antica Università di Macerata

In una città con una nobile Università non poteva certo mancare una biblioteca fornitissima dove poter consultare una vasta scelta di testi. Amo quella Biblioteca che per anni è stata un luogo dei miei studi. La biblioteca è ricchissima di storia, di libri antichi molto rari ed è bellissima anche da un punto di vista architettonico e di affreschi. Si trova in una piazza centrale (Vittorio Veneto), ed è dislocata su 3 piani, custodisce volumi antichi di grande importanza ed è architettonicamente stupenda.

Info

Orari: lun.-ven. 9.00-18.00;

sabato 09.00-13.00.

Ingresso gratuito

#6 – TEATRO LAURO ROSSI di Macerata

Teatro Lauro Rossi
Teatro Lauro Rossi

Sorge nella piazza principale di Macerata (Piazza della Libertà) intitolato al compositore Lauro Rossi, costituisce l’unica e preziosa testimonianza marchigiana di teatro all’italiana con ingresso e biglietteria a piano terra e il foyer, sala e palcoscenico al primo piano. Costruito alla fine del 1700, è molto ben conservato, il Teatro Lauro Rossi dove ogni anno si svolgono diverse rappresentazioni teatrali e non solo, è un vero gioiello.

Info

Orari: mart.- sab. 10.00-13.00

Ingresso gratuito

#7 – LA LOGGIA DEI MERCANTI

le logge dei mercanti macerata
La Loggia dei Mercanti (in fondo)

Sorge in Piazza della Liberta’, costruita nel XVI secolo, su due piani uguali, porticata nella parte inferiore e con loggia in quella superiore,  commissionata da Alessandro Farnese futuro Papa Paolo III  è un elegante esempio di architettura cinquecentesca. Ti consiglio di fermarti per qualche minuto qui a prendere un caffè e fare un tuffo nel Medioevo.

#8 – LA TORRE CIVICA E L’OROLOGIO PLANETARIO – Macerata

orologio-macerataSempre in Piazza della Libertà, che è una piccola bomboniera che raccoglie tante attrazioni, non potete non notare la Torre Civica con quell’aria un po’ romantica. E’ uno dei simboli della vecchia Macerata, e passando non potrete negare uno sguardo all’orologio che si staglia sulla sua facciata. Se riuscite, e ovviamente non vi crea problemi salire un po’ di gradini, potete salire in cima alla Torre (i biglietti a prezzi modici possono ad esempio essere acquistati al punto informazioni in Piazza Mazzini – adiacenze Sferisterio) e godere di una bella vista panoramica che abbraccia il mare e l’entroterra, e consente anche di avere una panoramica del centro storico ancor più suggestivo. Alle ore 12 e alle 18 di ogni giorno il carosello dell’orologio planetario unico al mondo è visitare un’altra cosa da non perdere nella visita di Macerata.

La piazza della Libertà inoltre concentra alcuni degli edifici più significativi ed è una piccola bomboniera che val la pena di essere assaporata senza fretta, come le adiacenti piccole vie del centro.

Info Orari: dal 15/10 al 01/04 mart.-dom. 11.00 e 15.00

dal 01/04 al 14/10 mart.-dom. 11.00 e 17.00

Intero: € 4,00; Ridotto: € 3,00

#9 – UNA PASSEGGIATA TRA I VICOLI di Macerata

Ti consiglio inoltre di camminare e perderti tra i vicoli, quelli che si snodano dolcemente da Piazza Mazzini, osservare i giardini che si affacciano sulle mura e l’aprirsi della vista sui monti.

Panorama da Macerata
Panorama da Macerata

Da non perdere il vicolo degli orti, quando i gerani sono tutti in fiore…si trasforma in un arcobaleno di colori.

#10 – FERMATI A MANGIARE IN UN LOCALE STORICO

Quale miglore conclusione di un giro della stupenda Macerata? Siediti in uno dei tanti locali storici del centro storico, degusta qualche prelibatezza locale. Da non perdere sicuramente, solo per elencare qualche tipicità, un bel piatto di vincisgrassi, un delizioso coniglio in porchetta, e per concludere in dolcezza e festeggiare anche il Carnevale non fatevi mancare degli scroccafusi, il tutto naturalmente accompagnato da un bicchiere di buon vino. Non mancate di fare un brindisi a Macerata, una città che non smette mai di stupire.

Vuoi sapere qualcosa di più sulle cose da fare e vedere a Macerata?

10 cose insolite da fare a Macerata

E sappi che Macerata è anche… –>>LA CITTA’ PIU’ BELLA DELLE MARCHE

Macerata
Macerata “GRANNE”

Sei di Macerata? CONDIVI l’articolo sulla tua città … ho dimenticato qualche attrazione? Scrivilo nei commenti del Blog…

Se vuoi mi trovi anche su facebook, iscriviti alla mia pagina Viaggi e Sorrisi oppure alla mia newsletter per non perderti neanche uno dei miei articoli che raccontano delle Marche e del Mondo!



Booking.com


 

Per saperne di più

Scopri altri interessanti itinerari in provincia di Macerata

Leggi anche 10 insolite cose da fare a Macerata

Leggi anche A Macerata se magna vè! 

Leggi anche Macerata PhotoWalk scatti di una città affascinante 

Ti potrebbe interessare...

16 Commenti

  1. Anonimo dice

    Aggiungerei al percorso culinario i salumi quali ciauscolo coppa lonza e formaggi come il pecorino

    1. viaggiesorrisi dice

      Da non perdere veramente hai ragione…sono talmente tante le delizie maceratesi che non riuscivo a citarle tutte in quest’articolo, magari ne farò uno tutto per le prelibatezze de li Pistacoppi!!!

  2. letiziadorinzi dice

    Mio padre è marchigiano, quando sento parlare di Marche mi si apre il cuore. Macerata è davvero meravigliosa! Quoto anch’io ciauscolo e lonza, anche se sono le nove del mattino 🙂

    1. viaggiesorrisi dice

      Hai proprio ragione Macerata è meravigliosamente speciale…E poi le prelibatezze maceratesi sono tutte la provare!!!

  3. dueingiro.blogspot.it dice

    Non avevamo mai pensato a Macerata, è davvero una scoperta per noi!

    1. viaggiesorrisi dice

      Macerata è poco conosciuta data la sua bellezza, ma è davvero da non perdere!

  4. Marta Enriqueta Bartomioli dice

    soy nieta de Maceratences, siempre quise saber noticias de mis bisabuelos y familia que quedo en Macerata y estoy feliz de conocer estos 10 lugares bellisimos, tante grazie,

  5. GUIDE DELLE MARCHE dice

    in occasione della XXVI GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA GUIDA del 21 febbraio 2015 organizzata dalla WFTGA (World Federation Tourist Guides Associations) e promosso in Italia dalla ANGT (associazione nazionale delle guide turistiche), le guide turistiche abilitate dell’associazione “Guide delle Marche”, offriranno visite guidate gratuite a Macerata secondo il tema “I luoghi del Carnevale”.
    L’evento vede l’apertura straordinaria del piano del palazzo della prefettura la cui visita dev’essere prenotata entro il 19 febbraio.
    Appuntamento presso lo IAT di Macerata di c.so della Repubblica
    21 febbraio ore 15.30 – 16.00,
    22 febbraio ore 10.30 – 11.00 / 15.30 e 16.00
    Info e prenotazioni: info@guidedellemarche.com cell. 347/1760893 – 366/4961086

    ABBONATEVI ALLA BELLEZZA DEL NOSTRO PAESE!!!!!!!

    1. viaggiesorrisi dice

      Grazie per questa segnalazione, sicuramente appuntamenti da non perdere! Grazie

  6. adria dice

    Io sono ascolana e da 10 anni vivo a Macerata.. Senza nulla togliere all’articolo… Tra le bellezze marchigiane sicuramente non metterei Macerata tra le prime…. Non reggerebbe ad esempio il confronto con Ascoli… E non ditemi il contrario… 😉

    1. viaggiesorrisi dice

      Macerata è stupenda, come lo è anche Ascoli, ognuna a modo suo con le proprie attrazioni e particolarità.
      Le bellezze di questa Regione sono così tante che ci devono rendere orgogliosi di essere marchigiani…;-)

    2. Anonimo dice

      questo è campanilismo

      1. viaggiesorrisi dice

        Caro anomino…ti cito il significato di campanilismo preso da Wikipedia…
        “Per campanilismo si intende l’attaccamento alla propria città, ai suoi usi e alle sue tradizioni.”
        Si effettivamente sono molto attaccata alla mia città, agli usi e alle sue tradizioni, lo dico io stessa sono innamorata di Macerata.

  7. Katia | Il Miraggio Consigli di Viaggio e Arte dice

    Nel mio viaggio nelle Marche, ho fatto tappa anche a Macerata: una gran bella scoperta! Peccato il tempo. Non ho visitato la Torre dell’Orologia e le chiese: tutto chiuso per motivi di sicurezza per via del recente terremoto ma ho visitato il Laboratorio Tessile: fantastico!

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.