Le Castagnole, ricetta tipica marchigiana

Nelle Marche dopo Sant’Antonio (17 Gennaio) si inizia a pensare al Carnevale. Nel periodo dei travestimenti e dell’allegria ma anche quello dell’abbondanza che precede il tempo di penitenza della Quaresima sono davvero tanti i dolci che riempiono le tavole marchigiane.

A te quale piace di più?

Io adoro la cicerchiata ma anche quelle soffici e deliziose leccornie che prendono il nome di castagnole. Che ne dici di andare a scoprire insieme l’antica ricetta di Gina, tramandata di generazione in generazione?

cicerchiata-ricetta
La cicerchiata della mia mamma

La ricetta delle castagnole 

Ingredienti 

  • 3 uova
  • farina qb
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 bicchiere liquore all’anice
  • un po’ di scorza di arancio e limone grattugiata
  • 3 cucchiai rasi di zucchero
  • 1 bustina di lievito
  • Alchermes (facoltativo)
  • 800 gr di strutto di maiale per friggere

Preparazione

  • In un tegame sbattere bene le uova
  • Aggiungere la scorza di arancio e limone, il vino bianco, il liquore all’anice.
  • Mescolare e iniziare a poco a poco ad aggiungere la farina e in ultimo la bustina di lievito.
  • Poi versare il composto ben omogeneo nella spianatoia e continuare a lavorare l’impasto con le mani.
  • L’impasto deve rimanere comunque piuttosto morbido e poi si lascia riposare.
  • Intanto mettere lo strutto in un tegame piuttosto alto e accendere la fiamma.
  • preparare dei filoncini di 2 cm e tagliarli in tocchetti (tipo gnocchi).
  • Tra le mani dargli una forma rotonda.
  • Abbassare la fiamma e cuocere a fuoco lento. Quando le castagnole sono dorate, scolarle e cospargerle con un po’ di alchermes o se preferite zucchero a velo.

Questo delizioso dolce tipico delle Marche croccantissimo fuori e morbidissimo dentro è una vera delizia per il palato. Non è proprio il dolce consigliato per chi è a dieta ma di certo è consigliato per tutti i golosoni.

Un proverbio popolare dice:

“Finito Carnevale, finito amore, finito di mangiare le Castagnole!”

Se sei anche tu come me un amante dei detti e proverbi popolari marchigiani ti invito a leggerne tanti altri nella sezione dedicata Detti e Proverbi Popolari Marchigiani.

Se ti è piaciuto l’articolo e l’hai trovato utile condividilo con i tuoi amici e se vuoi passa a trovarmi più spesso. Se metti un like alla mia pagina Facebook , ti racconterà tante altre ricette tipiche e ti porterò con noi a spasso per le Marche e per il Mondo!

Per saperne di più

Scopri altre ricette di Carnevale nelle Marche

Scopri tutte le ricette de la Vergara

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.