Mare o monti? Per accontentare tutti… Parco del Conero

Quante volte ti sei trovato a discutere con il tuo compagno o la tua compagna oppure con gli amici per decidere la meta della vacanza? Il più delle volte la scelta più ardua è proprio questa…

Andiamo al mare o montagna?

Non è poi così semplice mettere tutti d’accordo a meno che…

sirolo
Monte Conero visto da Sirolo

A meno che non si scelga proprio  la riviera del Conero nelle Marche dove, oltre un mare che ricorda quello caraibico per i suoi colori, gli amanti del trekking potranno scegliere passeggiate più o meno ardue alla scoperta del Monte Conero.

Il nome Conero sta ad indicare molto probabilmente “Monte dei Corbezzoli”, deriva dal greco κόμαρος (kòmaros), ossia corbezzolo, un albero mediterraneo molto diffuso nei boschi del Conero e che produce caratteristici frutti rossi localmente molto apprezzati.

Il corbezzolo
I frutti del corbezzolo

Il Conero è davvero interessante per ciò che offre a livello botanico, oltre 1000 le specie che si possono incontrare e anche per la fauna, tanto che la zona è nota in tutta Italia e secondo la Lipu fa parte della Top Ten dei luoghi imperdibili dove fare birdwatching. I migliori appostamenti sono senza dubbio l’altopiano della Gradina vicino il Poggio, Pian Grande visibile dalle rupi del Conero che si affacciano su Portonovo e i laghetti proprio di Portonovo.

Un laghetto a Portonovo
Un laghetto a Portonovo

Tanti i sentieri da percorrere a piedi, in bici e anche a cavallo attraverso i quali potrai immergerti nel verde e riemergere a solo per ammirare degli scorci davvero incantevoli che mostrano la bellezza di questo angolo di paradiso, per conoscerli tutti e scegliere quello più adatto a te clicca qui.

Il Parco del Monte Conero è anche molto interessante dal punto di vista geologico grazie alla presenza di affioramenti rocciosi sia naturali, come le rupi marine, sia artificiali, come le numerose cave, ora inattive. C’è quindi la possibilità di osservare rocce che, con il loro aspetto e i loro fossili, testimoniano circa 130 milioni di storia geologica del pianeta.

Per non parlare delle spiagge che ogni anno sono la meta di turisti che vengono da ogni parte del mondo per ammirare un mare dai colori caraibici immerso in un contesto unico e davvero entusiasmante. La riviera del Conero è un litorale unico e se nelle Marche le bandiere blu sono davvero numerose (17 località hanno ricevuto questo riconoscimento) 4 di queste ricadono proprio in questo tratto di costa e sono Portonovo, Numana, Sirolo e Porto Potenza Picena. Il Parco è una sorprendente cornice a un mare dai colori brillanti e dall’acqua trasparente e ad una distesa di bianche spiagge ancora incontaminate.

san michele3
La spiaggia di San Michele a Sirolo

Dalle calette solitarie e selvagge alle spiagge più accessibili e attrezzate, dalla spiaggia di San Michele alla spiaggia Spiaggia Urbani di Sirolo solo per menzionarne alcune…tante le attrazioni per gli amanti della tintarella ai quali non deve sfuggire un’escursione alla meravigliosa spiaggia delle 2 sorelle (te ne ho parlato qua nell’articolo  10 cose da non perdere a Numana).

Ti ricordo solo una cosa, che vale per quasi tutte le spiagge della Riviera del Conero. Il sole già nel primo pomeriggio viene coperto dal Monte Conero, quindi alzati presto se vuoi ritornare a casa bello abbronzato e soprattutto se vuoi trovare parcheggio agevolmente.

Non pensare di fare parcheggi selvaggi, altrimenti un fogliettino bianco ti farà odiare la giornata di sole…tolleranza zero dei vigili urbani per i bagnanti fuori legge!

due sorelle spiaggia
L’incantevole spiaggia Due Sorelle a Sirolo

 

Non mancano in questo territorio anche i borghi antichi che nascondono storia e tanta cultura, oltre a musei e monumenti storici. Da non perdere una visita a Numana, SiroloPortonovoCamerano con le sue grotte sotterranee e alla vicina e affascinante città di Ancona.

Ma lo sai qual è in assoluto il luogo più visitato delle Marche?

Loreto non solo è uno dei luoghi più visitati delle Marche, ma è anche uno dei luoghi di culto più visitati d’Italia. Ogni anno sono infatti migliaia i fedeli in pellegrinaggio verso il  Santuario di Loreto, alcuni dei quali giungono proprio a piedi all’alba di una domenica di giugno mettendosi in cammino nella notte partendo da Macerata raccolti in preghiera e ringraziamento verso la Santa Casa. il luogo dove avrebbe abitato Maria e dove avrebbe vissuto gli anni della sua infanzia e giovinezza Gesù, ma come mai si trova nelle Marche?

loreto piazza della madonnaUn’affascinante leggenda narra che…

Tanti ma tanti anni fa la gente del luogo, ancora immersa nel sonno, venne destata da una luce immensa ed improvvisa che dal cielo illuminava il paesaggio sottostante: tutti uscirono dalle case per ammirare lo straordinario avvenimento, senza però poter capire la fonte di quella luminosità, che sembrava essersi stabilita ne pressi di Recanati, in mezzo ad un bosco infestato dai briganti.

Allorché il sole sorse dal mare, l’arcano fu svelato: una casetta, tenuta sospesa da bellissimi angeli, si librava nell’aria fino a posarsi su un colle coperto da un bosco di lauri. A tutte le persone accorse sul posto apparve la casa di Nazareth, quella che Gesù aveva abitato per trent’anni; tutt’intorno era ancora profumo di fiori e si diffondeva un canto melodioso e celestiale.”

Insomma tra leggenda e realtà, tra luoghi sacri e incantati, tra mari e monti ti ho dato davvero tanti motivi per scegliere di vivere una vacanza nella Riviera del Conero e se poi vuoi ancora un consiglio mi permetto di indicarti un posto dove dormire….si trova a Marcelli, è accogliente, a due passi dal mare e immerso nel verde. Ci siamo stati lo scorso anno e quest’anno non vediamo l’ora di tornarci, per godere di relax, mare, ma anche per divertirci con le tante attività organizzate dall’animazione.

spiaggia centro vacanze
La spiaggia di Marcelli – Numana

 

Vuoi sapere dove? Al Centro Vacanze De Angelis, il luogo ideale per tutte le famiglie, e poi ho sempre sognato una casetta di legno, almeno per una settimana all’anno me la godo insieme ai miei piccoli che avranno da divertirsi insieme agli altri bimbi e ad Holly, la mascotte del Villaggio.

Per ulteriori info sul Villaggio visita il sito  Centro Vacanze De Angelis.

villino centro vacanze de angelis
La nostra splendida casetta al Centro Vacanze De Angelis

 

Per ulteriori info

Visita il sito Riviera del Conero e Colli dell’Infinito

 

Ti potrebbe interessare...

2 Commenti

  1. Angela Loreti dice

    Io fra mari e monti con questo tempaccio 2016, scelgo le Terme, sono stata in piscina a Chianciano, piscine termali Theia, in parte al coperto, esenti dal rischio pioggia e sono riuscita a prendere il sole, almeno un paio d’ore! I bambini sono stati bene, del resto mi hanno annunciato l’apertura per Natale di una vasca bambini dedicata solo a loroooooo!

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.