10 cose da non perdere ad Ancona

Ancona è il capoluogo della Regione Marche  e ha più di 100mila abitanti così come indicato da Wikipedia!

Devo ammettere che non sono riuscita ad apprezzare Ancona fino a poco tempo fa. Almeno fin quando la attraversavo e non sopportavo il traffico per arrivarci (noi marchigiani siamo abituati bene e quindi anche una fila di 10 minuti per noi è uno stress non indifferente)…ma poi ho deciso di parcheggiare l’auto ed ho iniziato a scoprirla a piedi, passo dopo passo.

Ecco perché ora posso affermare con certezza che per amare Ancona devi percorrerla a piedi in maniera slow, fermandoti ad ammirare gli angoli più affascinanti e nascosti.

Ad innamorarsi di questo luogo molto prima di me furono i greci nel IV secolo a.C. che dopo aver lasciato Siracusa si avventurarono nell’esplorazione della costa adriatica. Arrivati nella zona che oggi chiamiamo la Riviera del Conero rimasero sbalorditi dalla tanta bellezza di questo golfo naturale…fu così che decisero di fondare Ankon, dal greco “gomito”(per la forma caratteristica della costa, assomigliante appunto ad un gomito)!

La seggiola del Papa e l’alba- Photo Credit Enzo Torelli

Cosa fare e vedere ad Ancona

1 – Ammirare la maestosa bellezza del Duomo di San Ciriaco

Il Duomo di San Ciriaco è la Cattedrale di Ancona ed è una delle chiese più interessanti delle Marche. San Ciriaco rappresenta l’emblema della città e tutti gli anconetani sono devoti al suo Patrono.

La Cattedrale di Ancona sorge in una posizione panoramica chiamata il colle Guasco, un tempo luogo occupato dall’Acropoli della città greco-dorica.

Da qui, inutile  ricordarlo, si gode di una vista panoramica su tutta la città e sul suo mare.

Leggi anche Il Duomo di San Ciriaco Ancona

duomo di san ciriaco ancona
Il Duomo di San Ciriaco Ancona – Photo di Carlo Bertini

2 – Scoprire l’arte, anche attraverso il tatto

Ad Ancona ospitato all’interno dell’affascinante Mole Vanvitelliana esiste un luogo speciale dove l’arte viene scoperta attraverso i sensi.
mole vanvitelliana ancona
La Mole Vanvitelliana di Ancona in tutto il suo splendore – Photo di Enzo Torelli
Uno spazio con oltre 150 sculture e numerosi modelli architettonici non solo da vedere, ma anche da toccare. Questa la grande bellezza del Museo Tattile Statale Omero. Un museo voluto fortemente per offrire l’esperienza ai non vedenti di conoscere le opere più celebri della nostra cultura attraverso il tatto.
museo-tattile-omero-ancona
Museo Tattile Omero
Non distante da questo museo, un quarto d’ora a piedi, potrai raggiungere anche il Museo Archeologico delle Marche. Affascinante la sede che ospita questo museo dal 1958. Siamo nel cinquecentesco e meraviglioso Palazzo Ferretti, sul panoramico Colle Guasco. Il Museo è molto grande, ci permette di viaggiare nel tempo e di scoprire le civiltà che si sono succedute nelle Marche dal Paleolitico all’Alto-Medioevo.
Ad Ancona troverai anche un altro piccolo ma interessante museo con poche opere ma tutte eccellenti. La Pinacoteca Civica di Ancona raccoglie infatti opere di scuola marchigiana di pittori minori ma anche alcune opere importanti di scuola veneta.

3 – Prendere il sole in una delle spiagge urbane più amate d’Italia, la spiaggia del Passetto

Una passeggiata che ti consiglio di fare ad Ancona è quella che da Viale della Vittoria giunge fino al Passetto, uno dei luoghi del cuore degli anconetani. Due ampie scalinate che si affacciano sul mare e che permettono di scendere fino ad immergersi nell’acqua. Insomma uno dei posti anche più romantici di Ancona, dove passeggiare mano nella mano con la tua dolce metà fino ad arrivare ad una delle spiagge cittadine più affascinanti d’Italia.

passetto-ancona
Il monumento ai caduti – Il Passetto

Lungo la falesia, a ridosso del mare che accarezza con le sue onde la spiaggia, furono scavate nei primi anni del ‘900 delle grotte nella roccia proprio dai pescatori. Le grotte venivano poi utilizzate per ricoverare le barche e l’attrezzatura.

Le Grotte del Passetto
Le Grotte del Passetto

Oggi quasi tutte le grotte hanno perso la loro funzione originale e sono state trasformate in vere e proprie minuscole abitazioni con tutti i servizi utili e vengono utilizzate come rifugio estivo per i grottaroli. Il posto è davvero caratteristico, assolutamente da non perdere, le porte delle grotte colorate ognuna in maniera differente rendono ancora più magico e incantevole questo luogo.

Se rimani affascinato da questo luogo continua ad immergerti nella magia della Riviera del Conero, perdendoti tra spiagge selvagge e natura incontaminata.

le spiagge più belle della riviera del conero marche
La Riviera del Conero

4 -Passeggiare immerso nel verde del Parco del Cardeto

Un altro luogo incantato è il leggendario parco del Cardeto, chiamato parco Scataglini in onore all’omonimo poeta anconetano scomparso nel 1994.

Il parco del Cardeto è selvaggio ed isolato ma a due passi dalla città,  è il polmone verde di Ancona e rappresenta uno dei più affascinanti luoghi del capoluogo.

Per saperne leggi anche il Parco del Cardeto, il polmone verde della città

faro ottocentesco parco del cardeto ancona
Faro Ottocentesco del Parco del Cardeto

5 – Perdersi tra vicoli e vie del centro storico 

Il Centro di Ancona è tutto da scoprire e ti consiglio di farlo senza guardare l’orologio o la mappa, perdendoti tra vicoli e vie del capoluogo marchigiano.

Tra le tappe da non perdere secondo me devi inserire queste:

  • Arco di Traiano a pochi passi dalla Mole Vanvitelliana,
ancora arco di traiano
Arco Clementino e l’Arco di Traiano – Photo Credit Enzo Torelli
  • Chiesa di Santa Maria della Piazza che si trova nell’omonima piazza,
  •  Fontana del Calamo in pieno centro storico.
fontama del calamo ancona
Fontana del Calamo

6 – Godersi la movida notturna in Piazza del Plebiscito (Piazza del Papa)

Se non sapete cosa fare ad Ancona la sera il consiglio è quello di immergersi nell’atmosfera festosa, soprattutto in alcuni periodi dell’anno, di piazza del Plebiscito, meglio conosciuta come piazza del Papa. E’ una delle quattro piazze principali di Ancona, la più antica della città.
Piazza del Plebiscito ha una forma singolare, è rettangolare e allungata e su di essa si affacciano alcuni tra i più importanti monumenti cittadini: il Palazzo del Governo con la sua torre, la Chiesa di San Domenico e la statua di Clemente XII, il Papa che fu responsabile della rinascita del porto nel Settecento.

La piazza quando scende la notte diventa il centro vivo di Ancona grazie a localini e pub che richiamano giovani da ogni lato della città.

piazza del papa ancona
Piazza del Papa

7 – Regalarsi una serata al teatro delle Muse

Che tu sia un appassionato di teatro o meno poco importa, sei nella “Regione dei 100 teatri” e devi assolutamente entrare in questo che davvero merita di essere visto. Non potrai certo passare davanti al Teatro delle Muse e non accorgertene perché l’esterno è veramente bello.

Il calendario è ricco di eventi anche di rilevante interesse culturale quindi non ti rimane che scegliere il tuo biglietto e sederti in prima fila a goderti lo spettacolo.

Per saperne di più www.teatromuse.it

teatro delle muse ancona
Teatro delle Muse by Gianni Del Bufalo

8 – Mangiare lo stoccafisso all’anconitana

Se ti siedi in una delle osterie di Ancona e vedi nel menù con una certa ricorrenza la voce Stoccafisso all’Anconitana non ti fare troppe domande, ordinalo, non te ne pentirai!

Ma perché un pesce nordico sulle tavole anconetane? Per rispondere a questa domanda bisogna ritornare molto indietro nel tempo, tra il XV e il XVI secolo. Devi sapere che a quell’epoca le stive delle navi rientravano al porto di Ancona piene di stoccafisso, merce di scambio e di facile conservazione. Sembra che dopo il concilio di Trento che dettava le rigide regole per il rispetto delle Vigilie e delle Quaresime lo stoccafisso entrò a piena regola nelle tavole degli anconetani.

Le vergare anconetane che dapprima non conoscevano questo pesce, seppero dopo tanti tentativi e scambio di consigli ricavarne invitanti piatti, tra questi sicuramente uno dei più apprezzati fu proprio il celebre “Stoccafisso all’Anconitana”.

Di ristoranti in cui mangiare un buon piatto Ancona è piena, ti lascio un paio di indirizzi storici. Il ristorante La Moretta è il ristorante di Ancona per eccellenza, aperto dal 1897 si trova in Piazza del Papa nel pieno centro storico. Il ristorante Gino assomiglia più ad una trattoria che ad un vero ristorante; è situato di fronte alla stazione ferroviaria di Ancona ma qui è custodito un vero tesoro: lo “Stoccafisso all’Anconitana”.

Detto questo per celebrare questo piatto devi sapere che nel 1997 è stata persino fondata l’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana che ne cura ogni aspetto, dai corsi di cucina, alla promozione turistica. Tutti gli anni a Portonovo, la baia verde del Conero, si celebra Stoccafissando, manifestazione interamente dedicata a questo piatto.

Ecco la ricetta dello Stoccafisso all’Anconitana

Stoccafisso all'anconitana
Stoccafisso all’anconitana

9 – Fermarsi ad ammirare l’alba ed il tramonto

Ancona deriva dal greco Ankon che significa gomito. La città infatti, proprio grazie a questa insolita forma a gomito, ti concede la fortuna di ammirare sia l’alba che il tramonto direttamente sul mare.

duomo ancona vista porto
La vista dal Duomo di Ancona

Il tutto naturalmente è un effetto ottico regalato al capoluogo marchigiano dalla posizione geografica e dalla sua struttura. Certo è che questo non toglie nulla alla meravigliosa magia del sole che dolcemente incontra il mare fino a confondersi con esso e mescolarsi in un quadro che appare prodigioso davanti ai nostri occhi.

porto antico di ancona
Porto Antico di Ancona ora blu – Photo Credit Enzo Torelli

Naturalmente questa magia non è visibile da ogni angolo di Ancona, per vederla ti consiglio due posizioni:

tramonto ancona
Tramonto dal Duomo di San Ciriaco

10 – …

Siccome ad Ancona c’è tanto da fare e vedere vorrei invitare tutti i miei lettori a dirmi cosa manca nella lista…Cosa possiamo aggiungere secondo te in questa lista delle cose da non perdere?

Che ne dici di scriverlo nei commenti?

duomo di ancona panorama
Il Porto di Ancona visto da San Ciriaco

Dove mangiare ad Ancona

Come in ogni angolo delle Marche è difficile trovare un ristorante locale dove si mangi male, nelle Marche si mangia bene ovunque. Oltre ai due ristoranti che ti ho già citato nella sezione dedicata allo Stoccafisso ti devo segnalare un piccolo chalet che si trova proprio vicino alla fontana del Calamo dove fermarti per un break goloso, economico e caratteristico. Lo Chalet da Morena è uno street food di ottimo livello. Ampia offerta di piatti di pesce, tutti freschissimi, questo posto te lo consiglio se non sei alla ricerca di un ristorante raffinato. Un altro ristorantino tra i migliori come rapporto qualità prezzo si trova sempre nel centro storico di Ancona, regala una vista sul porto e una cucina locale con un tocco di classe. Parlo della DegOsteria che si trova in Via Pizzecolli 3, pochi metri dopo Piazza del Plebiscito.

Se cerchi un posticino romantico, da Aprile a Settembre il consiglio è quello di raggiungere  Portonovo, la baia verde del Conero  e fermarsi in uno dei ristorantini in riva al mare, il Ristorante Emilia è il mio preferito.

Ristorante da Emilia Portonovo

Dove dormire ad Ancona

Ad Ancona troverai diverse strutture turistiche, adatte a soddisfare ogni tua esigenza.

Scegli tra i migliori Hotel di Ancona.

 

ancona lanterna rossa
La Lanterna Rossa di Ancona – Photo Credit Enzo Torelli

Mappa di Ancona

Ecco la cartina della città di Ancona.

Meteo Ancona

 

Cosa fare e vedere nei dintorni di Ancona

Nei dintorni di Ancona potrai visitare borghi e città, eccone alcuni che ti consigli di scoprire:

Se puoi fermati in questa meravigliosa regione per alcuni giorni, ecco a te una speciale guida che ti aiuterà a sviluppare il tuo itinerario turistico nelle Marche, Cosa vedere nelle Marche.

marche cosa vedere e fare
Le meravigliose campagne marchigiane – Photo Credit Paolo Mancini

Se ti è piaciuto l’articolo e l’hai trovato utile condividilo con i tuoi amici e se vuoi passa a trovarmi più spesso. Se metti un like alla mia pagina Facebook  ti porterò con noi a spasso per le Marche e per il Mondo!

Per saperne di più

Scopri altri interessanti itinerari ad Ancona

Scopri altre città delle Marche

 

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.