Il Duomo di San Ciriaco, una delle chiese medievali più belle d’Italia

Il Duomo di San Ciriaco, la Cattedrale di Ancona, è una delle chiese più interessanti delle Marche. La cattedrale è dedicata a San Ciriaco, il patrono della città. Sorge in una posizione predominante, proprio sulla cima del colle Guasco ( dal nome del Colonnello Cesare Guasco per l’appunto che fece eseguire importanti fortificazioni verso il mare), un tempo luogo occupato dall’Acropoli della città greco-dorica. Da qui, inutile  ricordarlo, si gode di una vista panoramica su tutta la città e il suo mare.

Dopo aver percorso una strada ricca di tornanti ed arrivati sulla sommità del colle noterai la bianca scalinata e godrai  da qui di una vista che spazia su tutta la Riviera del Conero. Il Duomo rappresenta l’emblema della città e sembra proteggere e osservare dall’alto tutti gli anconetani.

san ciriaco ancona
Il Duomo di Ancona

La storia del Duomo di San Ciriaco

Dove un tempo sorgeva un tempio di tipo italico eretto nel III sec. a.C. dedicato ad Afrodite Euplea protettrice della navigazione, fu eretto nel sec. VI una basilica dedicata a S. Lorenzo, ricostruita e ampliata nel sec. IX dopo le distruzioni saracene e trasformata a croce greca tra XI e XII secolo. I restauri hanno ridato al tempio le sue linee austere ed eleganti dopo i danni subiti durante le due guerre mondiali e per il terremoto del 1972.La facciata, in pietra bianca e rosa del Conero, ha un ricco portale gotico a rilievi (sec. XIII), preceduto da un protiro romanico-gotico su leoni stilofori. Sopra ai quei 2 leoni di marmo rosa sono saliti tutti, ma proprio tutti i bambini di Ancona almeno una volta nella vita.

Notevole anche il campanile, staccato dalla chiesa, che risale all’inizio del XIV secolo.

campanile duomo di ancona
Il Campanile del Duomo di Ancona

L’interno del Duomo di San Ciriaco

Oggi la cattedrale cristiana è meta di pellegrini provenienti da ogni parte del  mondo. La chiesa è dedicata a San Ciriaco, Vescovo di origini armene martirizzato proprio ad Ancona, oggi diventato Santo Patrono della città di Ancona. Le spoglie del Santo sono conservate proprio nella Cripta insieme alle altre urne dei Patroni della diocesi, S. Liberio e S. Marcellino. L’architettura romanica si fonde e si intreccia con quella bizantina vista l’influenza che l’Oriente ha avuto sempre nei confronti del capoluogo delle Marche, Ancona.

duomo san ciriaco
Il Duomo di San Ciriaco – Photo Credit Carlo Bertini

L’interno del Duomo di San Ciriaco è a croce greca e a tre navate su colonne romane dai capitelli bizantini. Al centro, retta da quattro robusti pilastri con pennacchi ornati di decorazioni architettoniche e da quattro figure di Angeli in bassorilievo si apre la cupola dodecagonale a costoloni.

duomo di san ciriaco interno
Interno del Duomo di San Ciriaco Ancona – Photo Credit Carlo Bertini

Ma la visita del Duomo continua all’interno della Chiesa. Vale assolutamente la pena soffermarsi ad ammirare alcuni oggetti sacri avvolti da un alone di mistero e suggestioni. Proprio qui a San Ciriaco troverai il dipinto miracoloso della Vergine di tutti i santi. Sembra che gli occhi della Madonna ritratta in questo dipinto si siano mossi in più di un’occasione tanto che lo stesso Napoleone Bonaparte fu attratto da questa immagine celestiale.

Per scoprire ogni angolo della basilica ti consiglio di leggere questo dettagliato articolo.

Altro oggetto di culto avvolto dalla leggenda e dal mistero è un crocifisso in legno del quattordicesimo secolo che pare avesse avuto il potere di guarire numerosi fedeli.

interno duomo san ciriaco
Interno del Duomo di Ancona – Photo di Carlo Bertini

Duomo di San Ciriaco consigli e curiosità

Il Duomo di San Ciriaco è anche uno dei posti più romantici di Ancona che diventa ancora più suggestivo nell’ora del tramonto. Quando scende la sera sulla città dal colle Guasco si può inseguire con lo sguardo la costa illuminata fino a chilometri di distanza. Dicono che baciarsi a San Ciriaco è un’esperienza da provare. Ti consiglio di arrivarci a piedi, all’alba oppure al tramonto, lasciando l’auto al porto e risalendo la città vecchia per godere di una passeggiata tra vicoli e palazzi dal fascino indiscusso.

duomo ancona vista porto
La vista dal Duomo di Ancona

Nelle giornate più liquide osservando l’orizzonte si riesce perfino a scorgere la Croazia. Vale sicuramente la pena fermarsi per una visita anche all’adiacente Museo Diocesano.

duomo di ancona panorama
Il Porto di Ancona visto da San Ciriaco

Duomo di San Ciriaco

Indirizzo: Piazzale del Duomo, 9, 60121 Ancona AN

duomo di san ciriaco ancona
Il Duomo di San Ciriaco Ancona – Photo di Carlo Bertini

Orari di apertura del Duomo

Orario invernale

Dal Lunedì alla Domenica dalle ore 8.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Orario estivo

Dal Lunedì alla Domenica dalle ore 8.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Orari Sante Messe 

Cattedrale S. Ciriaco

ora solare 9.00, 10.30, 12.00,17.00
ora legale 9.00, 10.30, 12.00,18.00
Feriale 9.00

Dati aggiornati a Giugno 2018

Per saperne di più

Scopri altri interessanti itinerari in provincia di Ancona 

Scopri il  Passetto e la sua spiaggia 

Ti potrebbe interessare...

2 Commenti

  1. Katja dice

    Pensa che il Duomo è stata la prima cosa che ho conosciuto di Ancona ben 20 anni fa in gita scolastica. Ho ancora le foto del Duomo con le impalcature e quelle bellissime sul porto. Ero in 5° superiore e l’ultima foto di classe di gruppo ha proprio come sfondo il Duomo di Ancona.

    Ci sono ritornata sia lo scorso maggio che lo scorso anno: panorama fantastico e chiesa molto bella!

    Ma devo ancora vedere il Museo Dioscesano: mi piacerebbe visitarlo.

    1. viaggiesorrisi dice

      Il Duomo è uno di quei luoghi che rimane nel cuore così come il panorama meraviglioso…A presto Katja!

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.