La città sotterranea di Camerano tra fascino e mistero

di Marta Mancini
grotte camerano ancona

A pochi passi dalla meravigliosa Riviera del Conero e dalla città di Ancona troviamo un tesoro nascosto che ti consiglio assolutamente di visitare: le Grotte di Camerano.

Un luogo perfetto per chi vuole entrare nel cuore della terra e scoprire un posto pieno di storia, misteri e segreti non ancora svelati. Un proverbio dice:

“Di Camerano ce n’è più sotto che sopra”

Il nome “grotte” non rende propriamente giustizia a questo luogo veramente magico. A Camerano si trova una vera e propria città sotterranea, piena di cunicoli, arricchita da volte, bassorilievi e colonne decorate.

La storia di Camerano

La storia delle  Grotte di Camerano è avvolta da tanti misteri ancora irrisolti perché mancano le documentazioni storiche.

Le grotte furono scoperte in un’epoca abbastanza recente, ma la loro origine è davvero antichissima.

Difficile datarne con precisione la nascita ma si può ipotizzare che le stesse nacquero sotto i primi insediamenti dei Piceni sul Monte Conero, i quali erano soliti dare forma di piramide con la cima mozzata alle colline sulle quali poi si insediavano. Sotto a queste colline proprio i Piceni avrebbero costruito questo dedalo intricato di cunicoli ancora in parte inesplorato.

Si  è pensato originariamente che i cunicoli che compongono le grotte fossero i resti di antiche cave arenarie o grotte impiegate per conservare il vino ma questa ipotesi venne abbandonata in poco tempo visto che gli scavi  svelarono ben presto infatti tutta la bellezza delle grotte di Camerano con volte a cupola, a vela, a botte, sale circolari e colonne decorate, fregi, motivi ornamentali e simboli religiosi.

simboli grotte di camerano

Tutto ciò che sappiamo su questa città sotterranea si basa ancora sulla tradizione orale che ci racconta come le grotte siano antiche quanto Camerano stessa, le cui origini risalgono al III millennio a.C.

Nel tempo le grotte hanno subito diverse modifiche ed ampliamenti e soprattutto utilizzi completamente differenti.

grotta naturale camerano

Le Grotte di Camerano

Il nome stesso Camerano significa camerone, grande cameragrotta.

Le grotte hanno avuto quindi una vita parallela rispetto alla vita soprastante, sviluppandosi in corrispondenza dello sviluppo della città di Camerano. Ecco perché si parla di “città sotterranea”.

Ma quali altre ipotesi si sono fatte in merito all’utilizzo delle grotte?

Sono diverse, sicuramente all’inizio furono il rifugio delle popolazioni locali per difendersi da scorribande e attacchi da parti di popoli nemici ma anche un luogo per conservare cibi e vino.

Le grotte nel tempo hanno ospitato messe cattolicheriti paganirituali massonici ma sono anche state rifugio per la popolazione durante i bombardamenti della 2° guerra mondiale.

simboli nelle grotte di camerano

Ma non solo questo perché all’interno troviamo altarilapididecorazionifregi e motivi ornamentali, bassorilievi e simboli religiosi, insomma un mondo ipogeo tuttora misterioso, dove possiamo osservare anche il simbolo dei Cavalieri di Malta.

 

Le grotte hanno avuto anche una funzione di rifugio e protezione. Gli stretti cunicoli infatti consentivano alle popolazioni di nascondersi in caso di assedi e di conflitti. In tempi lontani era un rifugio dalle scorribande dei pirati che approdavano a Portonovo e giungevano a Camerano. Ai tempi della seconda guerra mondiale era un luogo sicuro dove proteggersi dai bombardamenti.

Disposte su più livelli di profondità, ogni grotta ha un suo nome che deriva dai Palazzi soprastanti. Le più importanti sono:

 

  • Grotta Manciforte,
  • Corraducci
  • Trionfi,
  • Ricotti.

 

Solo per citarne alcune, ognuna caratterizzata da una struttura unica.

 

grotte di ancona

Consigli utili per la visita alle Grotte di Camerano

La visita ha una durata di circa 1 h e 30 minuti.

Il percorso delle grotte visitabile è di circa 1 km.

Per le famiglie con bambini vi avviso che la visita non può essere effettuata in autonomia quindi è necessario seguire passo dopo passo la visita e le relative spiegazioni. Se i bimbi sono curiosi e attenti la visita sarà sicuramente interessante, se si annoiano in fretta considerate che la durata del percorso è di circa 1 h e 30 minuti.

Si consiglia di indossare scarpe comode.

Nel periodo estivo consiglio di munirsi comunque di felpa o giubbino visto che la temperatura delle grotte è costante e pari a circa 14-15°.
grotte camerano

Alcune curiosità sulle Grotte di Camerano

Le grotte si trovano su più livelli di profondità e raggiungono i 20 m sotto il suolo.

La lunghezza delle grotte è di circa 3 km. Il percorso di visita è di un 1 km e riguarda le più belle e meglio conservate.

Le Grotte sono state aperte al pubblico come percorso museale nel 1998.

Si allestisce nelle Grotte di Camerano ogni anno un affascinante presepe vivente.

grotte camerano ancona

 

Informazioni utili sulle Grotte di Camerano

Orari di apertura

Siete curiosi di vedere le meraviglie sotterranee che la splendida Camerano ci regala e di camminare per i suoi stretti cunicoli dorati?

E’ possibile solo la visita guidata, non libera.

Obbligatoria la prenotazione al numero 071 – 7304018 attivo tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,30.

Per orari e giorni di visita e tutte le altre informazioni visita sito ufficiale.

mappa grotte di camerano

Biglietti

Per le visite  guidate il costo dei biglietti è il seguente :
Euro 10,00 – Giro Grotte (Intero)
Euro 8,00 – Giro Grotte (Ridotto)
Biglietto ridotto per le persone dai 65 anni in su, ragazzi da 8 a 26 anni, gruppi sopra 20 persone, soci altre Pro Loco
Scolaresche fuori Camerano: Euro 2,00 –  giro Grotte
Scolaresche di Camerano: Euro 1,00 –  per giro solo Grotte
Esenzioni: Bambini fino a 6 anni e portatori di handicap

Convenzione Grotte di Camerano e Osimo: biglietto congiunto al prezzo unico di € 10,00 .

 

Dati aggiornati a Febbraio 2020

Le visite guidate verranno effettuate con ritrovo e partenza dall’’Ufficio IAT sito in Piazza Roma 26 e in gruppi al massimo di 30 persone.

 

Cosa fare nei dintorni delle Grotte di Camerano

Camerano, la città sotterranea, si trova nella Riviera del Conero, luogo di incantevole bellezza.

Se ti stai chiedendo cosa vedere nella zona ecco secondo me una lista di cose assolutamente da non perdere:

La Madonna di Loreto – Photo Credit Nicola

  • Una passeggiata culturale ad Ancona
duomo di san ciriaco ancona

Il Duomo di San Ciriaco in Ancona – Photo di Carlo Bertini

Se ti è piaciuto l’articolo e l’hai trovato utile condividilo con i tuoi amici e se vuoi passa a trovarmi più spesso. Se metti un like alla mia pagina Facebook  ti porterò con noi a spasso per le Marche e per il Mondo!

Per saperne di più

Scopri altri interessanti itinerari nella Riviera del Conero 

Leggi anche cosa fare nella provincia di Ancona

 

Potrebbe interessarti