La barzelletta dell’aereo

di viaggiesorrisi

Chi non paura di volare alzi la mano?

Se si ama viaggiare non mi puoi mica smettere di volare per paura, e allora sdrammatizziamo con questa divertente barzelletta.

 

Un aereo diretto a New York vola tranquillamente verso la destinazione fino a quando, e si sente un gran boato,  uno dei motori è esploso. All’improvviso esplode anche un altro motore e a questo punto le hostess non sono più in grado di controllare il panico dei passeggeri e le loro urla….

“Aiuto, aiuto..”

Il capitano esce dalla cabina di pilotaggio per rassicurare tutti:

“State tranquilli, cercheremo di risolvere il problema nel più breve tempo possibile!”

I passeggeri sembrano rilassarsi e si siedono di nuovo ai loro posti.
Quando ad un il capitano con una certa fretta estrae diversi pacchi da sotto i sedili e li distribuisce a tutti i membri dell’equipaggio. Uno dei passeggeri incuriosito e insospettito chiede preoccupatissimo:

“Ma quelli non sono paracadute?”.

Il pilota risponde affermativamente ma il passeggero continua e insiste:

“Ma lei non aveva detto che era tutto sotto controllo, e non dovevamo preoccuparci?”.
“Infatti – risponde il capitano, mentre esplode anche il terzo motore – non c’è nulla di cui preoccuparsi. Aspettate qui e rilassatevi, noi andiamo a cercare aiuto”.

 

 

Ps La foto in evidenza l’ho scattata al volo e in volo in uno dei tanti viaggi con la mia amatissima Ryanair, che con pochi spiccioli mi ha dato la possibilità di girare l’Europa.

Qui tornate alcune INFORMAZIONI PREZIOSE PER VOLI RYANAIR.

 

Un sorriso for you, e non lasciate che sia la paura ad impedirvi di volare!

 

Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4) con trasmissione di dati anonimi tramite proxy.
Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy