Il Cristo delle Marche, la statua che abbraccia le Marche

Mi fanno innamorare i panorami sconfinati e nelle Marche ci sono luoghi di una bellezza infinita, uno di questi si trova a Cingoli, dove è possibile ammirare il Cristo delle Marche. Ogni volta che ci torno mi si apre davanti l’immensità del creato e mi emoziono.

cristo delle marche e il panorama

La prima volta che sono arrivata qui è stato grazie ad uno degli emozionanti concerti di Risorgimarche, cantava Marika Ayane e un posto già magico è diventato un superbo teatro di musica, natura e condivisione, se ci penso ho ancora i brividi.

malika ayane cristo delle marche

Il Cristo delle Marche

Il Cristo delle Marche è una scultura commovente ed emozionante. Un Cristo senza croce,  sospeso, con le braccia tese al dolore ma piene d’accoglienza, una mano devastata dal chiodo e l’altra libera, stesa e volta verso l’infinito e la meraviglia del Creato.

cristo delle marche _

Il Cristo delle Marche è stato realizzato dal marchigiano poliedrico Nazzareno Rocchetti.

Nazzareno nasce come fisioterapista della nazionale di atletica ma allo stesso tempo ha una grande passione per l’arte che coltiva realizzando diverse opere, il Cristo delle Marche è in assoluto una delle sue migliori creazioni.

cristo delle marche _

La statua è alta 2.70 mt ed è scolpita in pietra di granito nero africano. Ammirandola ho avuto come l’impressione di sentirmi abbracciata e accolta nell’immensità. La statua è dedicata a tutti i marchigiani abbracciati dal Cristo morto e risorto per noi.

cristo delle marche _

La statua rappresenta anche una grande e commossa testimonianza di fede dell’artista, un ringraziamento per la vita “restituita” a suo figlio dopo un terribile incidente.

Come raggiungere il Cristo delle Marche

Ci si arriva tranquillamente anche con l’auto ma il mio consiglio è quello di parcheggiare e raggiungerlo a passo lento. Per raggiungere il Cristo delle Marche senza difficoltà puoi inserire questo indirizzo su -> google maps.

Prima di arrivare al Cristo delle Marche ti consiglio di parcheggiare l’auto nei pressi del Centro Equestre (volendo si può parcheggiare anche molto prima e fare una passeggiata ancora più lunga ed emozionante), noi con bimbi piccolini al seguito abbiamo optato per questa soluzione.

Dopo aver fatto visita a cavalli e asinelli ci siamo diretti a piedi verso la Domus Bonfili. Ci sono le indicazioni lungo la strada, basta seguirle e ci si arriva senza problemi.

cristo delle marche percorso

La lunghezza del tragitto andata/ritorno è di circa 2,6 km. Il tragitto è percorribile anche con un passeggino da trekking.

Per chi ama passeggiare arrivati al Cristo delle Marche c’è la possibilità di proseguire poi per altri percorsi.

cristo delle marche sentieri

Inutile dire che guardando il panorama straordinario da questo luogo lo sguardo si potrebbe perdere per ore ed ore, come direbbe il Leopardi “in questa immensità s’annega il pensier mio”.

cristo delle marche e il panorama

Se ti è piaciuto l’articolo e l’hai trovato utile condividilo con i tuoi amici e passa a trovarmi più spesso. Se metti un like alla mia pagina Facebook  e ti iscrivi alla newsletter  ti porterò con noi a spasso per le Marche e per il Mondo! Segui le nostre avventure anche su Instagram!

cristo delle marche

Per saperne di più 

Leggi cosa fare e vedere a Cingoli e dintorni

Scopri anche il Lago Di Cingoli la penisola a forma di cuore

 

Articolo pubblicato il 30 Novembre 2020

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.