5 cose da non perdere a Pioraco (Mc)

Pioraco è un piccolo e delizioso borgo che si trova in provincia di Macerata e merita di essere visitato e scoperto passo dopo passo.

A Pioraco l’acqua è l’elemento essenziale! Pioraco è il paese della carta e anche dell’acqua aggiungerei io. Fiumi e torrenti attraversano il borgo e rendono il paesaggio ancora più affascinante.

pioraco vista dal sentiero della croce

Ecco cosa fare e vedere a Pioraco

1 – Immergersi nel verde del Sentiero li Vurgacci, tra mostri e natura

La gola di Pioraco presenta diversi punti di interesse, uno di questi è sicuramente il sentiero li Vurgacci. Qui le acque del fiume Potenza attraversano Pioraco creando, come per magia in anni ed anni di erosione,  una serie di cascate, gorghi, fosse e forre ed è qui che inizia il Sentiero de “Li Vurgacci”.

Il sentiero comprende camminamenti in terra battuta, scalette in pietra e passerelle di legno che permettono l’attraversamento del fiume.

cascata li vurgacci pioraco

L’immersione nel bosco ricorda a chi ci è stato il parco dei mosti di Bomarzo, in provincia di Viterbo. Le sculture di Pioraco, create nella roccia dalle sapienti mani di Antonio Ciccarelli, rendono questo luogo ancora più fiabesco e incantato.

Il sentiero Li Vurgacci è solo uno dei tanti percorribili nel paese, per scoprirli tutti ti invito a fare una sosta al punto informazioni dove una ragazza gentilissima te ne illustrerà altri.

li vurgacci

Per saperne di più sul sentiero dei mostri leggi anche  Il fiabesco sentiero li Vurgacci

2 – Fermarsi a pregare davanti alla Madonna della Grotta

Proprio nel borgo di Pioraco lungo l’antica via Flaminia potrai ammirare una chiesetta incastonata nella roccia che ricorda un pochino il meraviglioso Tempio del Valadier di Genga. A ridosso della montagna si trova questa piccola chiesa che forse un tempo era un romitorio che dava ospitalità ad eremiti e viandanti. All’interno da ammirare una piccola grotta naturale che ospita una statua della Madonna con Bambino.

chiesa madonna della grotta pioraco

 

A questa chiesa è legata un’antica leggenda…

“Un giorno giunge a Pioraco un venditore di statuine sacre che stanco dopo il lungo cammino, trovò riposo tra le fenditure della roccia. Al suo risveglio, accortosi della mancanza dell’ultima statuina lignea che trasportava, la scorse in una grotta sovrastante e capì che essa stesa aveva scelto di fermarsi lì, al fine di dare la sua benedizione al paese. Fu a quel punto che, secondo la leggenda, gli abitanti costruirono la piccola chiesa intorno alla grotta.”

chiesa grotta pioraco

 

3 – Percorrere i 100 scalini che portano alla Grotta di San Vittorino

Di questo luogo ci siamo accorti perché in ogni paese una tappa fissa è quella dei giardini pubblici. Proprio a fianco dei giardini parte una breve camminata su un sentiero in 100 scalini che ti condurrà alla grotta di San Vittorino.

grotta pioraco patrono

San Vittorino è il patrono di Pioraco che nel VI sec. si ritirò a vita ascetica dopo aver resistito alle tentazioni di una donna inviata dal diavolo.

san vittoriano pioraco

4 – Pedalare lungo la ciclabile che collega Pioraco a Fiuminata

Se siete amanti delle 2 ruote slow a Pioraco troverete una bella pista ciclabile di circa 8 km che collega Pioraco a Spindoli di Fiuminata, oltre naturalmente a tanti itinerari dedicati alle mountain bike.

La pista ciclabile è bella e poco trafficata e si snoda lungo le rive del fiume Potenza.

pista ciclabile pioraco

5 –  Passeggiare per il centro storico

Passeggiando per le vie di Pioraco ci sono alcune cose che ti consiglio di fermarti a vedere:

  • la Chiesa di San Francesco (attualmente chiusa post sisma 2016),
  • il museo della Carta e della Filigrana,
  • il suggestivo Chiostro Comunale,

pioraco chiostro comunale

  • il museo dei Fossili (attualmente chiuso post sisma 2016),
  • il Ponte Marmone (ponte romano del I sec. A.C)

ponte romano pioraco

 

 

Pioraco cosa fare con bambini

Tutte le cose che ti ho indicato prima naturalmente sono da condividere anche con i tuoi bimbi ma c’è un luogo in particolare a Pioraco che ha affascinato molto i miei puffetti insieme al sentiero li Vurgacci ed è il parco giochi che si trova nella zona degli impianti sportivi dove hanno corso e giocato per ore.

giardini pioraco

Proprio lì a fianco c’è anche un chiosco dove fare una sosta golosa.

 

Come arrivare a Pioraco

Da Nord: autostrada A14 (Bologna-Taranto) uscita Ancona Nord, da qui si percorre la superstrada S.S. 76 fino all’uscita di Albacina, direzione Matelica – Castelraimondo e quindi proseguire in direzione Pioraco.

Da Sud: autostrada A14 (Bologna-Taranto) uscita Civitanova Marche-Macerata, da qui si percorre la superstrada S.S. 77 fino all’uscita di Camerino, direzione Castelraimondo e quindi direzione Pioraco.

Da Roma: autostrada A1 direzione nord, uscita Orte-Terni, si percorre la strada in direzione Foligno, quindi Nocera Umbra, poi proseguire in direzione Pioraco.

 


Se ti è piaciuto l’articolo e l’hai trovato utile condividilo con i tuoi amici e se vuoi passa a trovarmi più spesso. Se metti un like alla mia pagina Facebook Viaggi e Sorrisi ti porterò con noi a spasso per le Marche e per il Mondo!

Pioraco

Per saperne di più

Leggi anche Il fiabesco sentiero li Vurgacci

Scopri incantevoli luoghi tra i Monti Sibillini

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.