Palazzo Buonaccorsi e il Museo della Carrozza a Macerata

di viaggiesorrisi

Che sono innamorata di Macerata, la mia città natale, l’avrai sicuramente capito dai miei racconti e dalla mia classifica personale (la città più bella delle Marche).

Nella città di Maria (Macerata è stata proclamata “Civitae Marie” nel 1952) sono tante le cose da non perdere che ti avevo indicato in precedenza. Tra queste non potevo di certo dimenticare  Palazzo Buonaccorsi. Andiamo insieme a scoprire quali tesori nasconde.

Lo storico palazzo divenuto proprietà del Comune dal 1967, è stato la sede dell’Accademia di Belle Arti fino al 1997 ed oggi ospita il Museo della Carrozza e le raccolte di Arte Antica e Arte Moderna.

Si trova nel centro storico di Macerata a pochi passi da Piazza della Libertà scendendo verso il Duomo, in via Don Minzoni. Subito sarai attratto dalla sua grandiosità che nulla ha da invidiare ad altri palazzi storici d’Italia.

arte antica palazzo buonaccorsi

Di arte non sono una grande intenditrice, ma passeggiando per le sale del palazzo il mio sguardo è stato più volte catturato da alcuni dipinti, dai grandi saloni, dai soffitti a cassettoni e soprattutto dalla sala dell’Eneide, veramente affascinante e sontuosa.

sala dell'eneide palazzo buonaccorsi

Al terzo piano la collezione di Arte Moderna ci porta nel Futurismo. Mi sono studiata ad una ad una le opere del grande  Ivo Pannaggi, ma ne trovi tante altre di artisti e scultori del Novecento. Da “ignorante” in materia artistica non riesco a raccontarti molto altro, ma ti invito ad ammirare da vicino tante opere d’arte. Penso che un vero intenditore d’arte posso riservare ore ed ore alla visita di queste collezioni.

ivo pannaggi palazzo buonaccorsi

A disposizione dei visitatori delle audio guide molto interessanti, tanto da tenere impegnato per qualche minuto anche il mio bimbo (di appena 3 anni) che ha la mia stessa vena artistica e non vedeva l’ora di scendere al piano interrato per vedere il meraviglioso Museo della Carrozza.

_DSC3411

Ero già stata almeno un paio di volte a vedere le antiche carrozze quando la collezione si trovava in Piazza Vittorio Veneto, ma poterlo rivedere dopo qualche anno, in una location così bella e così curata mi ha fatto innamorare ancora di più di questo museo, e non ti dico quanto è stato felice il mio bambino.

E’ stato il Conte Pier Alberto Conti di Civitanova Marche (1884-1968) a donare le prime carrozze alle quali poi si aggiunsero quelle donate nel 1968 dai Ceccaroni Morotti Cambi Voglia, da Giuseppe Guarnieri-Roberti, da Giorgio Sinistrario, dalla famiglia Ciofi Degli Atti  e dal maceratese Luigi Pianesi e dalla famiglia Pietramellara.

_DSC3428

Nel museo potrai vedere anche una portantina a mano del Settecento donata da Filippo Catellani e due carrozzini da bambino dei primi del Novecento.

_DSC3439

Ad ogni postazione sono posizionati dei touch screen informativi dove troverai tante utili informazioni  sulle vetture. Se poi avrai ancora qualche curiosità non esitare a rivolgerti ad uno degli addetti, tutti molti disponibili, che sapranno sciogliere ogni tuo dubbio. Potrai trovare anche simpatiche stazioni per bambini che con semplici domande attirano la loro attenzione e li rendono ancora più partecipi della visita.

Museo della carrozza - Macerata

 

Definisco infine geniale l’idea della carrozza virtuale che ti condurrà in un breve viaggio simulato alla perfezione in uno dei tanti meravigliosi paesini che circondano Macerata.

Il percorso lo potrai scegliere tu, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

viaggiovirtuale.jpg

Noi abbiamo optato per un giro all’Abbazia di Fiastra ed il tour è stato così bello e affascinante che quando si sono aperte le tendine della carrozza, alla fine del viaggio, pensavamo di trovarci tra boschi e cavalli proprio all’Abbazia, tanto che il mio bimbo c’ è rimasto anche un po’ male, ma si è subito  consolato con un bis nel tour virtuale! Veramente da non perdere!

carrozza virtuale museo carrozza macerata

Difficile descrivere con aggettivi appropriati questo percorso museale, interessante e divertente, storico ma interattivo, e poi la collezione di carrozze credo sia unica al mondo!

_DSC3457

Insomma  Palazzo Buonaccorsi è tutto da vedere e scoprire, così ricco di fascino e di cultura, i suoi musei sono organizzati in maniera eccellente, le descrizioni accompagnate da supporti multimediali e audiovisivi che permettono di arricchire la visita e renderla davvero interessante per grandi e piccini (tante le iniziative che Macerata Musei  riserva alle scuole e alle VISITE DIDATTICHE), un’eccellenza per una città come Macerata veramente da non perdere.

Sul sito di Macerata Musei  trovi tutte le informazioni utili per organizzare al meglio la tua visita ai musei di Macerata, eccone alcune:

Orari

Tutti i giorni 10.00-18.00

Luglio e Agosto 10.00-19.00

Tutti i Giovedì di Luglio e Agosto i musei restano aperti fino alle 23.00

Chiuso il Lunedì

Biglietti

Intero 3 Euro

Ridotto 2 Euro

Maggiori di 65 anni; dai 14 ai 18 anni; gruppi min. 10 persone;

E’ sempre gratuito l’ingresso fino a 14 anni; diversamente abili e  accompagnatori.

La prima Domenica di ogni mese l’ingresso è gratuito per tutti, grazie all’iniziativa Domenica al museo!

Contatti Tel +39 0733 256361 pinacoteca@comune.macerata.it

(Aggiornato al 09/03/2016)

Photo credit © Paolo Mancini

Per saperne di più su Macerata

 

 

Potrebbe interessarti