Le Marmitte dei Giganti, il canyon del Metauro

di Marta Mancini
Le Marmitte dei Giganti Fossombrone

Hai mai sentito parlare delle Marmitte dei Giganti di Fossombrone?

Il Canyon del Metauro dal colore turchese e il fascino unico è uno dei luoghi delle Marche che ti consiglio assolutamente di visitare.

Le Marmitte dei Giganti di Fossombrone

Le Marmitte dei Giganti si trovano a Fossombrone un comune della Provincia di Pesaro Urbino tutto da scoprire!

Fossombrone-da-vedere-e-da-fare

Il Ponte della Concordia di Fossombrone Photo Credit Erika Brooker

 

Come arrivare alle Marmitte dei Giganti

Non ci sono molte indicazioni per arrivare alle Marmitte dei Giganti ma se tieni gli occhi ben aperti e segui questo itinerario dovresti trovarle senza tante difficoltà.

Si trovano in località San Lazzaro, frazione di Fossombrone, e le raggiungi dopo 2 km abbondanti da Fossombrone percorrendo la Flaminia. Se vieni dalla SS 73 bis devi uscire a Fossombrone ovest, quando incontri il bivio per Fossombrone e Urbino segui le indicazioni per Urbino e poi al cartello San Lazzaro svolta a sinistra e prendi la Via Parrocchiale San Venanzio. Dopo poche centinaia di metri sei arrivato. Parcheggia e affacciati dal ponte dei Saltelli e ammina tutta la bellezza di questo luogo.

Marmitte dei Giganti

Le Marmitte dei Giganti – Fossombrone

Il ponte dei Saltelli

Il Ponte dei Saltelli (o ponte di Diocleziano) prende il nome proprio dalle cascatelle e dalle rapide che si trovano a monte della forra, quello che si ammira ora è del 1946 e fu costruito da Mario Corrieri, come ricorda una lapide sul pilone, quello originale che risaliva a tempi molto più antichi fu invece distrutto durante la seconda guerra mondiale. La meraviglia che puoi ammirare da questo piccolo ponte è un canyon scavato nel corso di millenni dal fiume Metauro lungo le rive rocciose che lascia senza fiato.

La Forra di San Lazzaro

La forra, cioè la gola stretta tra pareti rocciose e ripide che si vede esiste da tantissimi anni, da quando il fiume scorreva impetuoso e le piene erano facili e ripetute.

Oggi il fiume Metauro scorre lento, ma in migliaia di anni l’acqua ha modellato, sagomato e plasmato le pareti di bianco calcare. Oggi le pareti raggiungono i 30 metri di altezza mentre la larghezza va da 1,5 a 13 metri, 500 metri circa la lunghezza totale della forra.

Marmitte dei giganti escursione in kayak

Emozionante scenario…Photo Credit Angela Bernabucci

La presenza di una forra sepolta da alluvioni del Metauro e detriti di versante fu messa in luce nella ricostruzione della diga di San Lazzaro.
Che lo spettacolo è affascinante lo avrai capito…

Cosa sono le Marmitte dei Giganti?

Le Marmitte dei Giganti è il nome dato al piccolo canyon che si vede affacciandosi dal ponte di Diocleziano (o ponte dei Saltelli).

marmitte-dei-giganti-fossombrone

Il piccolo Canyon del Metauro

Ma come ha preso vita questo spettacolo?

E’  la corrente fluviale che, con notevole energia, ha usato i ciottoli che trascinava con sé come grandi scalpelli per modellare le sponde e ricavarvi caratteristiche cavità rotondeggianti di varia grandezza, somigliati a delle sculture del diametro che varia da m. 3 o 4 a meno di un metro. Oggi queste cavità sono occupate da piccoli specchi d’acqua in cui si riflettono il cielo azzurro e le ripide pareti del canyon con la loro stentata vegetazione. I processi naturali hanno disegnato nel tempo questa piccola ma spettacolare gola, tutta da ammirare!

Incantevole spettacolo della natura…Photo Credit Angela Bernabucci

Proprio mentre dal ponte dei Saltelli stavamo osservando lo spettacolo, un signore del luogo ci  ha raggiunto passeggiando. Gli ho chiesto se per caso c’era un modo per guardare questa meraviglia ancora più da vicino. Mi ha risposto che c’è qualche avventuriero che si spinge oltre e arriva fino al cospetto del canyon, ma non mi ha consigliato di farlo soprattutto con due bambini piccolini.

In realtà mi dicono che dopo essere arrivati sul ponte si può ritornare a piedi indietro e svoltare sulla stradina a sinistra. Dopo una cinquantina di metri sulla destra della strada c’è un cartello di legno.

Di fronte al cartello si trova un sentiero lungo il campo e dopo una ventina di metri sulla sinistra c’è un passaggio in mezzo alle frasche abbastanza ripido, percorrendolo dopo mi dicono appariranno le meravigliose marmitte dei giganti.

Escursioni in canoa e kayak – Marmitte dei Giganti

L’ideale sarebbe partecipare ad un’escursione con canoa o kayak e avventurarsi nel meraviglioso scenario naturale delle Marmitte dei Giganti.

Per informazioni ed orari delle uscite ti invito a contattare:

 

Apd Pro-Metauro 328 8954545 (Barbara) / 346 1436183 (Tania)

Happy River 340 6303598 (Marco) / 329 8546759 (Natalìa)

 

Immagina che spettacolo, da togliere il fiato, vero?

Le Marmitte dei Giganti Fossombrone

Escursioni in Kayak alle Marmitte Photo Credit Angela Bernabucci

Posso confermarlo, anche solo affacciarsi dal ponte è stato meraviglioso, immagino partire con canoa e kayak all’avventura attorniati da rocce alte 30 metri. Lo devo scrivere sulle 100 cose da fare quando i bambini crescono!

Video delle Marmitte dei Giganti

Prima di salutarci ti invito a vedere questo bellissimo video realizzato da Massimo Radi proprio alle Marmitte dei Giganti.

 

Cosa fare nei dintorni delle Marmitte dei Giganti

fossombrone-ponte

Il Ponte di Fossombrone in notturna – Photo Credit Erika Brooker

Suggestivo scatto della Gola del Furlo

Suggestivo scatto della Gola del Furlo – Photo Credit Giuliano Betti

caccia al cinghiale mondavio sfilata

La Rocca di Mondavio durante la Caccia al Cinghiale

marche cosa vedere e fare

Le meravigliose campagne marchigiane – Photo Credit Paolo Mancini

Se vuoi continuare a conoscere altri spettacolari luoghi delle Marche e di questo Mondo non devi far altro che tornare a sintonizzarti su queste reti oppure iscriverti alla newsletter e cliccare mi piace alla pagina Facebook di Viaggi e Sorrisi!

Per saperne di più 

Leggi anche 5 cose da non perdere a Fossombrone

Altri interessanti itinerari nella provincia di Pesaro – Urbino 

 

Articolo pubblicato 01 Marzo 2017 (Ultimo aggiornamento Ottobre 2020)

Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4) con trasmissione di dati anonimi tramite proxy.
Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy