Il vino cotto di Loro Piceno, tra tradizione e passione

Hai mai assaggiato un buon bicchiere di vino cotto?

Lo Vì Cotto (così si chiama in dialetto) è un prodotto tipico legato in maniera imprescindibile al territorio maceratese, piceno e fermano e rappresenta l’emblema dell’ospitalità. Nelle famiglie contadine si usa ancora oggi accogliere l’ospite con un buon bicchiere di vino cotto.

Nei tempi antichi con questa bevanda venivano anche bagnate gambe e braccia dei neonati per irrobustirli. Senza dimenticare che una volta era una sorta di medicina utilizzata come rimedio per alcuni malanni…e alla fine se non si guariva almeno rimaneva un buon sapore in bocca!

Pensa, un’antica tradizione vuole che si metta a maturare una botticella di vino cotto alla nascita di ogni figlio maschio per assaporarlo il giorno del suo matrimonio… chissà quanto invecchierebbero oggi quelle botti?

botte vino cotto

 

Loro Piceno, in provincia di Macerata, è la patria per eccellenza  di questa deliziosa bevanda, tanto da essere chiamato il Paese del Vino Cotto, al quale dedica anche una sagra molto apprezzata a livello locale e ben oltre.

Per scoprire la sua storia non potevamo che recarci a Loro Piceno dove nel 2004 è nata l’Associazione Produttori Vino Cotto del Piceno con lo scopo di promuovere questo prodotto tipico, evitarne la scomparsa e disciplinarne la produzione.

Lo sai che in base alle normative attuali il vino cotto non può essere considerato vino?

Ecco allora che l’Associazione dopo aver ottenuto la dicitura di prodotto tipico sta puntando ad ottenere il riconoscimento di DOP, denominazione di origine protetta.

loro piceno

Percorrendo la strada che ci ha portato a Loro Piceno non abbiamo potuto fare a meno di fermarci più volte per ammirarne le dolci colline,  i crinali ridenti e un panorama davvero incantevole.

Tra le cantine abbiamo fatto visita ad una storica cantina “Il Lorese“, dove la tecnica di vinificazione viene rispettata e tramandata da anni, da padre in figlio.

Il lorese cantina Loro Piceno

 

 

Ad accoglierci il Sig. Simone Forti che ci ha condotto con passione ed entusiasmo alla scoperta della sua azienda e del suo vino. Il “viccotto”, come dice proprio il suo nome, deriva proprio dalla cottura del vino, un processo questo che determina la caramellizzazione di parte degli zuccheri in esso contenuti e gli dona  quel colore rosso o rosso ambrato e un odore intenso e caratteristico molto apprezzato. Della sua storia millenaria  troviamo tracce negli scritti degli antichi Romani che utilizzavano il vino cotto come bevanda di fine pasto.

il lorese vino cotto

 

 

 

Ma lo sai come si fa il vino cotto?

Ce l’ha spiegato il Sig. Forti, ora lo racconto a te. Il mosto che si ottiene dalla pigiatura delle uve viene messo in caldaie di rame e fatto bollire lentamente a fuoco diretto (e di legna) per circa 10-12 ore. In genere questo processo implica la riduzione di circa il 50% del suo volume. Una volta terminata la cottura il mosto ancora caldo viene travasato in botti di legno  e vi viene lasciato invecchiare per un periodo non inferiore a cinque anni.

vino cotto Loro Piceno

Il vino cotto è un vino dolce e piuttosto forte (la gradazione oscilla tra i 12% ai 14% a seconda del tipo di invecchiamento) e può essere consumato come un normale vino da tavola, ma più spesso indicato è utilizzato come vino da dessert. 

Co lu ciammellottu adè la morte sua!

Dalla cantina ” Il Lorese ” oltre al vino cotto e all’olio d’oliva extravergine escono altre specialità come la sapa, il vino cotto di visciola, la gelatina di vino cotto, tutte delizie che portano impresso nel sapore la tradizione e l’amore per la propria terra, un amore che non è difficile percepire nella visita a questa meravigliosa realtà nostrana.

 

Puoi visitare l’azienda  Il Lorese, vedere i locali della lavorazione, la cantina, prenotando la tua degustazione gratuita tramite appuntamento telefonico (clicca qui per i contatti)

E prima di tornare a casa non dimenticare di fare visita alla capitale del Vino Cotto, Loro Piceno, un delizioso borgo nel quale spero presto di poter tornare.

Ricordati anche di iscriverti alla mia newsletter per non perderti neanche uno dei miei tour enogastronomici in giro per le Marche e per il mondo, seguimi anche su FACEBOOK.

Photo credit © Paolo Mancini

Vigne Loro Piceno

 

 

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.