Raccolta di frasi e proverbi in dialetto marchigiano su…li contadì

Il lavoro nei campi è quello dei contadini, continua come ogni lunedì la raccolta di detti e proverbi popolari in dialetto marchigiano per ridere e sorridere insieme.

In gran parte i proverbi citati si riferiscono a detti popolari maceratesi, terra dove nascono le mie radici.

Detti e proverbi popolari marchigiani su li contadì 

 

Se te piace lo pa’ frisco sposete lu contadì che lo fa spisso!

Se ti piace il pane fresco sposati con il contadino che lo fa spesso.

 

Sbajja lu prete su l’altare, e non po’ sbajja lu contadì su la pertecara?

Sbaglia il prete sull’altare e non può sbagliare il contadino sull’aratro?

 

La prediga e la pulenta è fatta pei contadì.

La predica e la polenta è fatta per i contadini (richiama la semplicità del contadino).

 

Lu contadì sverdu freca sempre lu patrò!

Il contadino svelto è più furbo del padrone!

 

Me pare ‘na scala de contadì.

Mi sembra una scala di contadini (frase per descrivere un oggetto fatto male)

 

– Vella non è! – disse lu rospu. Lu contadì gguzza la canna!

– Bella non è!- disse il rospo. Il contadino affila la canna! (per infilzarlo)

 

Lu vecchiu pianda la vigna, lu joene la vennegna.

Il vecchio pianta la vigna, il giovane la vendemmia.

 

Lu contadì non va sicuru se non c’ha lu farciò la lu culu.

Il contadino non si sente sicuro senza il falcione.

contadino dialetto marchigiano

 

More lu patrò e more lu contadì.

Muore il padrone e muore il contadino, alla fine un po’ di giustizia c’è sempre!

 

U poru contadì fatiga e stenta u mejo pasti suo è la polenta.

Il povero contadino fatica e stenta, il suo miglior pasto è la polenta.

 

Chi c’ha poghi quadrì sembra sempre un contadì!

Chi ha pochi soldi sembra sempre un contadino.

 

Quanno la spiga fa l’angì curri a mete contadì!

Quando la spiga fa l’uncino corri a mietere contadino!

li contadi
Li contadì de ‘na orda vicino a lu paja! (Foto dall’album storico della mia famiglia)

 

Nonostante li quatrì tu si sembre ‘n contadì!

Nonostante i soldi tu sei sempre un contadino!

 

Ha fiorito lu mannilì: tonda la notte e tondo lu dì.

Ha fiorito il mandorlo: la notte dura quanto il giorno.

 

Quanno lu cielu non frutta, non frutta manco la terra.

Quando non piove la terra non frutta.

 

Chi non ha voja de fatigà, se mette sopra lu pajà.

Chi non ha voglia di lavorare si mette sopra il pagliaio, insomma prende il lavoro meno pesante.

 

Terra vona, terra corda, non sfalla mai la raccorda.

Terra buona e ben coltivata non inganna mai il buon raccolto.

 

Robba de campagna, è cojò chi no’ la magna.

Roba di campagna, sciocco chi non la mangia.

 

Casa bbusca ma non rubba.

Casa nasconde ma non  ruba.

 

Casa sua, ripùsu sua.

Casa sua riposo mio … è la casa il luogo più bello per riposare.

 

A casa de contadì, fuma solo lu camì!

A casa dei contadini fumano solo il camino!

 

Cent’anni sotto lu camì, puzza sempre de contadì!

Cent’anni sotto il camino, ha sempre il “profumo” del contadino!

 

Quanno lu contadì magna la gajina o è mmalatu issu o la gajina!

Quando il contadino mangia la gallina o è malato lui o la gallina!

 

Chi va a dormì co le gajine se sveja co lu gallu!

Chi va a dormire alla stessa ora delle galline si sveglia con il canto del gallo!

 

Contadinu contadinu…scarpe grosse e cervellu finu!

Contadino contadino, hai le scarpe grosse, ma buon cervello!

(Non bisogna mai sottovalutare l’intelligenza dei contadini)

E su questo proverbio devo fare una dedica speciale…

Al contadino più bravo e forte del mondo…il mio papà!

contadino scarpe grosse (2).jpg
Il grande ConteAdino Tarcì de l’Unguilla’ per gli amici lu Raparolu

Photo Credit Paolo Mancini

 

Ti sei perso le puntate precedenti? Leggile ora!

Detti e Proverbi in dialetto marchigiano

 

 

Ti è piaciuta questa lista? Ho dimenticato qualche detto o proverbio? Perché non lo scrivi  nei commenti?

Te la si fatta ‘na risata con me? Che ne dici di seguirmi su Feisbuck??? (e non fa lu tirchio metticelu un ME PIACE su la pagina mia).

Se ti vuoi innamorare delle Marche leggi anche 10 cose da non perdere nelle Marche 

marche cosa vedere e fare
Le meravigliose campagne marchigiane – Photo Credit Paolo Mancini

Per saperne di più

Scopri altri detti e proverbi in dialetto marchigiano 

 

Ti potrebbe interessare...

2 Commenti

  1. Cecilia Mengo dice

    Ciao Marta. Come va? Prima di tutto: il mio italiano él bruttissimo peró, spero mi capirai. Il mio bisnonno Alessandro Mengo é nato a Montecossaro, Maceratta. Lui e la sua mamma sono arrivatti a la Argentina dopo dei suoi otto frattelli. Siamo tanti Mengo cuí. Abbiamo fatto un albeto genelogico aparechio al completo. Adesso vorrei fare una richiesta degli origini de la nostra famiglia. Ho scritto a la Comuna de MOntecossaro per chiedere qualche certificazione. Io sono la cuarta generazione nella Argentina ma, si sono persi tante cose che sonno importante per la nostra identitá. El mangare, il dialetto, le abbitudine.
    Mi dispiaceperó, vorrei chiderti aiuto per dare qualche ricerche. Puó essere sull social oppure personalmente, io a marzo andró a Recanati e Avrò il tempo di lavorare su questo argomento.
    Tante grazie.

    1. viaggiesorrisi dice

      Ciao Cecilia e grazie per il messaggio che mi fa molto piacere. W le Marche e tutti i marchigiani del mondo! Non so se posso esserti d’aiuto scrivimi pure alla mail viaggiesorrisi@libero.it. A presto

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.