La Sagra dell’Uva di Cupramontana, la più antica delle Marche!

Cupramontana è un borgo che si trova nell’entroterra di Ancona ed è uno dei Castelli di Jesi, un delizioso paese famoso per le sue dolci colline ricoperte da vigneti di Verdicchio.

Cupramontana come ogni borgo marchigiano merita assolutamente una visita ed il periodo migliore per scoprirlo è l’inizio di Ottobre, quando viene festeggiata la Sagra dell’Uva.

sAGRA UVA - CUPRAMONTANA
Cupramontana e la Sagra dell’Uva Photo Credit Vincenzo Mollaretti

La Sagra dell’Uva – La Storia

Devi sapere che la Sagra dell’Uva non solo è la Sagra più antica delle Marche ma anche una delle prime d’Italia. Questa risale infatti al 23 Settembre 1928 ed oggi ogni anno Cupramontana la prima settimana di Ottobre profuma di vino!

La sagra è la festa del raccolto, della fecondità della terra, la tradizione che si intreccia con la storia e la dedizione di questo popolo impegnato da secoli nella coltivazione del Verdicchio.

Furono i monaci benedettino-camaldolesi attorno all’anno Mille a riportare nel territorio l’amore per la coltivazione della vite dopo che la guerra greco-gotica del sec. VI d. C. aveva completamente distrutto l’antico municipio romano di Cupra Montana facendone perdere per secoli ogni traccia.

La coltivazione della vite continuò poi a svilupparsi ed intensificarsi sempre più. Nei primi anni del Novecento s’inizia la lavorazione “industriale” del vino con la spumantizzazione e l’imbottigliamento.

La sagra dell’uva nasce quindi a Cupramontana, la capitale del Verdicchio, un luogo ricco di tradizione di cultura e amore per l’uva.

sagra dell'uva cupra
Sagra dell’Uva – Photo Credit Marika Bonci

Sagra dell’Uva 2018 Programma

Ecco quindi la 81° edizione della Sagra dell’Uva di Cupramontana, storica kermesse dedicata proprio al Verdicchio che ha assunto ormai da diversi anni una connotazione rock e folk che unisce la musica al vino.

Ricco il calendario non solo di degustazioni, stand, incontri, mostre e carri allegorici ma anche di concerti importanti come quelli di Edoardo Bennato, Piero Pelù e Luca Barbarossa.

E così la capitale del Verdicchio vede moltiplicare in maniera eccezionale la propria popolazione dai poco più di 4 mila residenti accogliendo migliaia di visitatori.

Da non perdere anche il Palio della Pigiatura, lo vince chi sa ricavare più mosto dalla stessa quantità d’uva e la sfilata dei carri allegorici dei diversi quartieri accompagnati dalle bande musicali.

palio-pigiatura-sagra-cupramontana3
Il Palio della Pigiatura – Photo Credit Vincenzo Mollaretti

Per tutti i partecipanti la possibilità di vincere il concorso fotografico #sagradelluva81 che premierà tre vincitori per altrettanti scatti dell’evento condivisi sui social.

Domenica notte tutti con il naso all’insù per la grande chiusura coi fuochi d’artificio!

Clicca qui per il Programma completo 2018

programma sagra delluva

Cosa fare e vedere a Cupramontana

Cupramontana, la capitale del Verdicchio, come detto è uno dei castelli di Jesi e si trova a 505 metri sul livello del mare. Inutile sottolineare che il paese è una meta ideale per tutti gli amanti del buon vino e una tappa di assoluto interesse è la storica Cantina di Colonnara conosciuta in tutto il mondo per la qualità dei suoi vini (Colonnara le deliziose bollicine di Cupramontana)

La Cantina Colonnara

Cupramontana offre anche molto da scoprire dal punto di vista culturale.

Tra le cose da non perdere nella visita ti segnalo:

  •  la Chiesa Abbaziale del Beato Angelo,
  • la Chiesa di Santa Maria della Misericordia,
  • la Chiesa di San Giacomo della Romita,
  • la Chiesa di San Leonardo, 
  • la Chiesa di San Lorenzo.

Assolutamente da non perdere anche una bella passeggiata fino all’Eremo dei Frati Bianchi, luogo dove si respira pace e silenzio.

Eremo dei Frati Bianchi di Cupramontana
Eremo dei Frati Bianchi di Cupramontana – Photo Credit Giuliano Betti

Completamente immerso nel verde, l’Eremo dei Frati Bianchi offre uno spettacolo unico, incastonato tra il bosco e la montagna. L’Eremo è qualcosa di meraviglioso, recentemente ristrutturato e ben mantenuto consente ad ogni viaggiatore di godere di questo angolo paradisiaco, tra prati verdeggianti e luoghi che profumano di storia.

Per saperne di più leggi anche l’Eremo dei Frati Bianchi di Cupramontana

Da non perdere anche una visita al Museo internazionale dell’etichetta del vino, un museo davvero unico che presto ti racconterò proprio sulle pagine di Viaggi e Sorrisi!

Noi ci saremo alla Sagra dell’Uva e non vediamo l’ora di tuffarci in un’atmosfera festosa, e Voi?

sagra dell'uva
Sagra dell’Uva – Photo Credit Marika Bonci

Per saperne di più

Visita il sito www.sagradelluva.com

 

 

 

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.