La leggenda della Grotta dell’Infinito – San Vittore (An)

Miti e leggende tramandate negli anni fanno parte di una grande ricchezza culturale popolare marchigiana.

Storie fantastiche, leggende e aneddoti che raccontano le Marche più misteriose e segrete.

Conosci la leggenda della Grotta dell’Infinito?

La leggenda della Grotta dell’Infinito

I protagonisti di questo racconto sono due giovani perdutamente innamorati che vivevano nei pressi della meravigliosa Abbazia di San Vittore delle Chiuse.

Abbazia di San Vittore - Frasassi
Abbazia di San Vittore – Genga

Un amore molto grande ma ostacolato dalle due famiglie, divise da un odio profondo. Le famiglie fecero di tutto per dividere i due innamorati ma…

“Al cuor non si comanda!”

Il loro amore era più forte di ogni costrizione e divieto. I due giovani si presero per mano, lasciarono le loro case e decisero di fuggire verso il Monte della Valle per nascondersi tra i boschi.

eggenda grotta dell'infinito

Qui costruirono il loro nido d’amore proprio in una grotta, dove niente e nessuno avrebbe potuto ostacolare i loro forti sentimenti. Una notte d’inverno la magia di questo amore fu colpita da un sortilegio. La giovane svenne e quando si risvegliò aveva le sembianze di una capra.

Impaurita corse dal suo innamorato e dopo avergli spiegato l’accaduto (erano state delle forze demoniache a trasformarla) lo salutò e scappò via lontano, attraverso una fenditura della grotta.

L’amore del giovane era più forte di ogni sortilegio e il ragazzo continuò per giorni a cercare invano la sua amata. Stanco e senza più forze cadde e batté la testa su di un masso. Il malefico sortilegio colpì anche lui e si trasformò in una roccia posta proprio all’ingresso della grotta.

La leggenda narra che ogni giorno al tramonto una capra esce dalla grotta correndo e il suo lamento si sente per tutta la vallata, facendo tremare ogni essere vivente.

Un amore maledetto che ha però reso celebre la Grotta dell’Infinito detta anche Grotta della Capra.

abbazia di san vittore leggenda grotta infinito
Abbazia di San Vittore delle Chiuse – Genga

Oggi il Parco Gola della Rossa e di Frasassi è un luogo magico e misterioso che ti invito a scoprire percorrendo i tanti sentieri del Parco che merita davvero di essere scoperto.

valle scappuccia a genga
Valle Scappuccia – Genga

Se ti è piaciuto l’articolo e l’hai trovato interessante condividilo con i tuoi amici e se vuoi passa a trovarmi più spesso. Se metti un like alla mia pagina Facebook  ti porterò con noi a spasso per le Marche e per il Mondo!

Per saperne di più 

Leggi anche altre Leggende delle Marche

Leggi anche 5 cose da non perdere a Genga

Scopri altre curiosità sulle Marche 

Leggi anche  10 cose da non perdere nelle Marche

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.