Escursione al Foro degli Occhialoni – Pierosara (An)

Proprio vicino ad uno spettacolo unico della natura, le Grotte di Frassasi, ci sono alcuni sentieri da esplorare che nascondono panorami e scorci davvero affascinanti, uno di questi è il Sentiero chiamato del “Foro degli Occhialoni”.

foro degli occhialoni pierosara
Foro degli Occhialoni – Photo Credit Giuliano Betti

Quando sei nei pressi dell’ingresso delle Grotte alza gli occhi e davanti a te, proprio dall’altro lato della strada rispetto all’ingresso delle grotte, vedrai in alto proprio il Foro degli Occhialoni, due grandi buchi che trapassano la montagna quasi sulla cima del Monte Frasassi.

Il Foro degli Occhialoni nel Parco Naturale della Gola della Rossa e di Frasassi è un’ interessante formazione rocciosa probabilmente residuo di un’antica grotta ormai crollata. Devi sapere che proprio il Foro degli Occhialoni fu uno spunto molto utile per gli speleologi per scoprire le incantevoli Grotte di Frasassi.

L’ingresso della Grande Grotta del Vento si trova sul versante opposto, quasi alla stessa altezza e fu proprio Rolando Silvestri a scoprirne il foro d’ingresso. Per i curiosi interessante leggere questo articolo che racconta la scoperta delle Grotte di Frasassi.

Ma andiamo subito a scoprire come arrivare fino al Foro degli Occhialoni, un percorso suggestivo e affascinante che ti permetterà di immergerti nella natura e ascoltare i suoi suoni. Il sentiero è facile nella prima parte ed impervio nell’ultimo tratto!

Foro degli Occhialoni

Dettagli dell’itinerario

  • Segnavia: 117
  • Tempo di percorrenza: 45 min
  • Difficoltà: T, EE (Turistica prima parte del percorso, Escursionisti esperti per la seconda parte)
  • Lunghezza: 1.93 km
  • Dislivello: 135 m
  • Attrezzatura: Scarpe da trekking obbligatorie.

 

Il sentiero inizia dal panoramico paese di Pierosara. Se non hai mai sentito parlare della sua leggenda ti invito a leggere anche Pierosara tra amore e leggenda.

Ma torniamo al nostro percorso che parte proprio vicino alla chiesetta del paese, sul suo lato sinistro.

chiesetta sentiero pierosara

La prima parte del percorso, ben segnalata, è piuttosto piacevole e priva di difficoltà.

pierosara da sentiero

Proseguendo il sentiero diventa più ripido e impervio e sarà utile aggrapparsi agli alberi per evitare cadute. La tua fatica sarà presto ripagata quanto potrai affacciarti sullo spettacolare Foro degli Occhialoni.

foro degli occhialoni
Foro degli Occhialoni – Photo Credit Giuliano Betti

Attraverso il Foro si può ammirare il panorama a strapiombo sulla Gola.

panorama foro degli occhialoni
Panorama Foro degli Occhialoni – Photo Credit Giuliano Betti

Solo i più esperti potranno poi proseguire e traversare a sinistra, per risalire di pochi metri nel bosco. Alcuni gradini rocciosi conducono allo scoperto a ridosso della sottile cresta che dall’altro lato precipita sulla Gola di Frasassi. Questo storico sentiero prendere il nome dai “Gradoni”, o “Scaloni” che, incisi sulla roccia della cresta, ne rendevano più sicuro il superamento. L’itinerario anche per i più esperti termina qui, nel rispetto dei vincoli posti per ragioni di sicurezza e rispetto della fauna sulle pareti che sovrastano la Gola.

panorama foro degli occhialoni pierosara
Meravigliosi scorci – Photo Credit Giuliano Betti

 

Cosa vedere nei dintorni

Vale la pena dedicare almeno una giornata se non uno weekend a questa zona che è davvero affascinante. Oltre al sentiero del Foro degli Occhialoni non dimenticare altre attrazioni imperdibili proprio nella zona:

  • le meravigliose Grotte di Frasassi

Tempio del valadier cosa vedere a Genga
Il Tempio del Valadier
valle scappuccia a genga
Valle Scappuccia – Genga
Abbazia di San Vittore - Frasassi
Abbazia di San Vittore – Genga

Ti è piaciuto questo itinerario? Allora ti consiglio anche di iscriverti alla mia newsletter o almeno di seguirmi su Facebook, ti porterò a spasso per le Marche e per il Mondo insieme a me, anzi insieme a noi!

 

Un ringraziamento particolare a Giuliano Betti che con i suoi scatti rende questo articolo ancora più interessante.

Per saperne di più

Scopri altri interessanti itinerari Parco della Gola della Rossa e di Frasassi

Leggi anche 5 cose da non perdere a Genga 

Ti potrebbe interessare...

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Il Tuo commento una volta scritto, verrà moderato da Viaggi e Sorrisi. Una volta approvato sarà disponibile on line.