Mollo tutto e…cambio vita! – DonaMasai

di viaggiesorrisi
Il coraggio di rischiare, di andare oltre una vita agiata, oltre la frenesia di tanti giorni sempre uguali, il coraggio di rischiare alla ricerca della felicità. Ti racconto la storia straordinaria di Donatella (per gli amici Dona), per i viaggiatori DONAMASAI, e della sua Africa. Ti racconto di una donna che un giorno ha mollato tutto e con una valigia piena di sogni è volata in Kenya.

Lei siciliana DOC, solare e sorridente, un carattere determinato e vulcanico, ha detto NO al suo lavoro e alla sua brillante carriera, ha detto NO allo stress, alle formalità, a tutto quello che rendeva la sua vita tanto piena quanto vuota e ha fatto il percorso opposto a quello seguito da tanti giovani dalla pelle d’ebano in cerca di fortuna qua in occidente. In Kenya ha trovato tutto quello che cercava veramente, compreso l’amore, quello di suo marito John, un autentico Masai, la tribù più antica e nobile del Paese, e quello di suo figlio adottivo Solomon, un bimbo dagli occhi grandi e il sorriso sempre acceso, proprio come la mamma.

#mollotutto #cambiovita

Donatella, John il Masai e Solomon

Donatella, raccontami la tua vita prima della svolta…

Lavoravo in una ditta petrolifera ed ero un ispettore su impianti stradali. Una carriera davanti. Un buono stipendio. Anzi ottimo. Famiglia? Genitori fratello e sorella. Non sposata, avevo il mio piacere nel viaggiare e divertirmi anche con i miei nipoti… Poi un viaggio, quello che feci nell’Agosto 2000 in Kenya. Qui conosco un mondo nuovo, che mi affascina. Un clima ideale per me che amo il caldo, ritmi lenti e posati, una vita diversa da quella fatta di corse e rincorse che dovevo fare in Italia per vivere discretamente bene. Conosco un Masai che mi aiuta a conoscere meglio il posto: gentile, educato,cortese, disponibile a raccontarmi il suo Kenya (ndr quello che poi diventerà suo marito). E la sua tribù. Torno a casa, mah…

#mollotutto #cambiovita

E chi dopo aver visto questo, non si fermerebbe in Africa?

…mah??? Qual’è stata la molla che ti ha fatto tornare in Kenya per sempre?

Beh, qualcosa mi chiama. Non so cosa di preciso. Valuto ancora e dico a me stessa che questo posto mi affascina. Forse insieme al posto anche il Masai. Ad Ottobre sono di nuovo in Kenya. Torno a casa, mi licenzio, un dramma, tanto che vengo chiamata in televisione anche da Maurizio Costanzo ma a Dicembre dello stesso anno sono in Kenya …e questa volta per sempre!

#mollotutto #cambiovita

la spaccata della giraffa

Prima ispettore per impianti petroliferi, e poi? Quale lavoro ti sei inventata in Kenya?

Per qualche anno apriamo (io e John) un’attività di ristorazione, poi l’amore per questo paese ci chiama altrove e iniziamo così le infinite avventure dei nostri Safari, nasce DONAMASAI (DONAtella e MASAI dalla tribù di John e Solomon). Prima amici, poi amici degli amici, le RECENSIONI positive ci aiutano a farci conoscere e l’attività si espande di giorno in giorno. Chi semina, raccoglie. John è così felice di far conoscere a tutto il mondo il suo Kenya, quello vero e autentico, che ora questa è diventata anche la mia missione. Normalmente i turisti arrivano in Kenya, si piazzano al Resort e poco più, noi vogliamo offrire  moooolto di più…  

#mollotutto #cambiovita

Attenzione!!! Transito mezzi pesanti…

Invece DONAMASAI cosa offre di più ai viaggiatori?

Ai viaggiatori che arrivano in Kenya e non cercano solo il relax del Resort, che vogliono scoprire qualcosa di più grande, esplorare, conoscere, andare oltre, noi offriamo l’essenza della nostra Africa. Cerchiamo di far vedere e mostrare al viaggiatore ogni lato vero: andiamo per le strade, incontriamo la gente del posto, entriamo nelle capanne, osserviamo i bambini che giocano felici, che non hanno niente e si inventano macchinine, unendo barattoli a tappi di plastica. Loro non hanno niente eppure vederli giocare felici, guardare i loro occhi che brillano anche solo per una caramella non può che riempirti il cuore  … e poi c’è la Savana che è tutta una scoperta….

#mollotutto #cambiovita

Bambini che abbracciano i loro peluche!

E perché affidarsi ad un Masai per scoprire la Savana?

Ti rispondo con un’altra domanda, chi meglio di un Masai conosce la Savana? John è nato nella Savana ed è vissuto lì, ne conosce ogni mistero. Tutti i segreti degli animali sono noti ad un Masai. Sono i genitori a tramandarli di generazione in generazione, ecco perché solo un vero Masai sa come deve comportarsi in presenza di una giraffa, di un elefante e anche di un leone. Sa come accendere il fuoco senza fiammiferi e come cibarsi quando si ritrova nella Savana. Insomma, un Masai è il solo che conosce realmente questo regno e può raccontarlo agli altri.

#mollotutto #cambiovita

Non ci vedo più dalla fame!

Se pensi al tuo domani dove lo sogni, in Italia? No, non penso assolutamente a tornare in Italia. Un giorno vorrei ritirarmi con la mia famiglia nella Savana (ndr ora vivono a Malindi), costruirmi la mia fattoria e vivere felice e serena nel mondo che ha dato i natali a mio marito. Nella zona di Amboseli…ai piedi del Kilimangiaro. Per il momento però penso solo a mandare avanti DONAMASAI Tours & Safari…e a far vivere la vera Africa a chi si affida a noi.   Sii sincera però, qualcosa dell’Italia ti manca?

Sì, i cannoli siciliani!
 
Jambo Dona Jambo (ndr jambo è il ciao keniota)…e grazie per aver condiviso le tue emozioni con noi!
#mollotutto #cambiovita

e termina qui in nostro cammino con Donatella, con la sua Africa e la sua cesta piena di sogni ed emozioni!

E allora sapete cosa faccio io? Preparo la valigia, un vassoio di cannoli e raggiungo Donatella… Chi viene con me?     Ti potrebbero interessante anche questi articoli:

  1. 10 viaggi da fare con i bambini prima che diventino grandi
  2. Un luogo da conoscere prima di mille altri…
  3. Roma…ma quanto sei bella!

Potrebbe interessarti